Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
lun, 25 set  2017 
time
06:33
NEWS PPN  
Sport - Garcia: Abbiamo avuto il carattere per rientrare in gara
Roma, 5 nov (Prima Pagina News) Il tecnico francese Rudi Garcia sostiene che quella dei suoi ragazzi contro il Bayer sia stata una vittoria di carattere, perché i suoi giocatori hanno saputo resistere al recupero dei tedeschi ad inizio ripresa tornando in gara e conquistando i tre punti. L’allenatore giallorosso ha poi espresso la sua soddisfazione per aver portato a casa una gara che era da vincere per continuare a credere nel discorso qualificazione agli ottavi di UCL, sottolineando anche che la squadra deve ancora lavorare per limitare le sue amnesie durante le gare. Salve Mister, stasera una Roma da cuori forti… “Di sicuro non ci si annoia mai quando c'è Roma-Bayer Leverkusen, dato che abbiamo fatto 13 gol in due partite. Abbiamo fatto un grandissimo primo tempo che poteva finire 3-0 o 4-0 per noi, poi dopo cinque minuti della ripresa sono arrivati i due gol loro e noi ci siamo rammaricati nella testa per non aver segnato di più prima. C’è stato un blackout, ma la squadra ha avuto il carattere di tornare in partita e di vincerla. Sapevamo che dovevamo vincere per essere ancora in corsa per la qualificazione e lo abbiamo fatto”. Le amnesie possono essere dovute a un calo di concentrazione della difesa? “Gol a parte, mi è piaciuta la difesa stasera, senza contare che il secondo gol i tedeschi lo hanno fatto con Florenzi già infortunato. I ragazzi sono stati bravi però perché tante squadre crollano dopo essere rimontate di due gol in soli cinque minuti e invece la squadra ha sempre dimostrato di fare grandi cose sotto pressione ed oggi ce n'era tanta prima della partita e dopo il 50esimo minuto”. Com’è possibile che una squadra con tanti giocatori esperti abbia così tante amnesie? “Lavoreremo su questa cosa. Di solito dopo l'intervallo la squadra torna bene in campo, questa volta no. Non ho ancora una spiegazione a questo, anche perché non ho visto bene i gol ma credo che i nostri avversari siano arrivati in modo troppo facile nell'area nostra. Li rivedremo e li studieremo col mio staff”. Crede che nel momento di difficoltà i singoli forse cercano di risolvere la partita da soli a danno della squadra? “Forse ad inizio ripresa abbiamo fatto due metri in meno di quelli che facevamo nel primo tempo. L'allenatore può cercare di fare notare queste cose ai giocatori in modo che entrino nelle loro teste gli insegnamenti giusti, ma devo dire che questa sera nel complesso sono contento del comportamento della squadra. I ragazzi hanno risposto come dovevano”. La Roma dà l’impressione di accelerare e a volte sembra spegnersi… “Io dico che è anche umano avere paura del risultato soprattutto dopo la gara di andata, ma abbiamo anche giocato contro una squadra che ha grande talento in attacco. Io penso che la cattiveria giusta l’abbiamo avuta nel primo tempo, poi abbiamo abbassato il livello di aggressività ad inizio ripresa e su questo, ripeto, dobbiamo migliorare. Aggiungo che nei momenti di difficoltà avremmo bisogno anche del pubblico, perché ci può aiutare tanto. Spero infatti che lo stadio tornerà ad essere una bolgia nel futuro”. Gli infortunati come stanno? “Sono tre problemi muscolari per De Rossi, Florenzi e Maicon. Per quel che riguarda Daniele e Alessandro il fastidio lo avevano già dopo la partita con l'Inter e Daniele anche prima. Spero che Florenzi si sia fermato prima della lesione. Su Maicon sono più preoccupato perché si è fermato dopo quella bella scivolata a centrocampo. Ad ogni modo per tutti dobbiamo aspettare le solite 48 ore per sapere bene cosa hanno a livello muscolare”. Lo riporta il club  

(PPN) 5 nov 2015  20:14