Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
ven, 24 nov  2017 
time
15:35
  > TUTTE LE NEWS
 
NEWS PPN  
Sport - Juventus-Sporting Lisbona, Allegri: “Non siamo in crisi. Domani decisiva”
Roma, 17 ott (Prima Pagina News) Un incidente di percorso. Così Massimiliano Allegri considera la sconfitta di sabato in campionato contro la Lazio. Se il ko dell’Allianz Stadium ha aperto qualche dubbio e crepa nelle convinzioni sul valore della rosa bianconera, non l’ha fatto non all’interno dello spogliatoio dei campioni d’Italia. 

Sentendo parlare Allegri l’impressione è che i giocatori non siano affatto in difficoltà e che la crisi dopo i recenti risultati in campionato sia solamente costruita dall’ambiente esterno la squadra. Domani ci sarà tempo ed occasione per smentire tutte le voci che parlano di un gruppo in crisi di gioco e risultati: il palcoscenico della Champions è quello giusto per zittire le critiche arrivate copiose dopo il ko interno di sabato. A Torino arriverà lo Sporting Lisbona che, attualmente, condivide con la Juventus la seconda posizione nel girone.

 Dietro al Barcellona capolista i bianconeri si giocheranno proprio con i portoghesi la qualificazione e la gara di domani è di fondamentale importanza. “Sono due partite (tra andata e ritorno, ndr) che decidono la qualificazione” dice Allegri in conferenza stampa, “lo Sporting ha perso solo col Barcellona nelle ultime 14 partite. Jesus è un maestro dell'organizzazione e non concede nulla”. 

I biancoverdi sono anche riusciti a mettere in difficoltà il Barcellona nell’ultimo turno di Champions League. I portoghesi non saranno un cliente facile per la Juventus ed Allegri questo lo sa bene: “Contro il Barcellona hanno fatto una grande partita” dice il tecnico, “ci vuole testa e pazienza. Lo Sporting ha giocatori importanti, tecnici e veloci davanti, e una buona organizzazione in difesa. Hanno perso solo una delle ultime 14 partite”. 

Su Dybala, sfortunato protagonista nelle ultime due di campionato con altrettanti rigori falliti: “Continuerà a essere il nostro rigorista, gli errori fanno parte di un percorso di crescita. Rimane il fatto che non siamo in crisi”. Importante sarà inoltre il rientro di Pjanic, considerato abile e arruolato dal mister bianconero. 

Alessandro Creta

(PPN) 17 ott 2017  13:23