Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
ven, 20 ott  2017 
time
10:59
  > TUTTE LE NEWS
 
NEWS PPN  
Salute - Distrofia muscolare, Parent Project presenta "Chi ci sostiene, fa bene"
Roma, 1 lug (Prima Pagina News) La ricerca sulla Distrofia muscolare di Duchenne e Becker è una sfida sempre aperta. Gli ultimi anni hanno visto significativi passi avanti, ma il percorso per garantire un futuro di qualità a tutti i bambini e ragazzi che convivono con questa grave patologia rara è ancora lungo e lo si costruisce ogni giorno. Per questo Parent Project onlus è costantemente alla ricerca di nuovi sostenitori, che decidano di condividere un pezzo di questa battaglia, al fianco di centinaia di famiglie in Italia e migliaia nel mondo: la Campagna Sostenitori 2015 “Chi ci sostiene fa bene. Al futuro, alla ricerca, alla vita” ha questo obiettivo. Quest’anno la campagna andrà a sostenere il progetto “Gestione cardiaca nella DMD” dell’Istituto di Cardiologia dell’Università del Sacro Cuore di Roma- Policlinico Agostino Gemelli. La Dott.ssa Priscilla Lamendola, ha dedicato a Parent Project un’intervista per spiegare i punti chiave nell’orientamento del progetto. “Fino a non molti anni fa, i ragazzi con la Distrofia muscolare di Duchenne (DMD) non arrivavano a sviluppare una cardiopatia, perché la loro aspettativa di vita era più breve rispetto ai tempi di sviluppo di problematiche cardiache. Ora per fortuna, grazie alle terapie e all’assistenza, la vita si è allungata, ma questo lascia il tempo al cuore, che è anch’esso un muscolo, di vivere l’evoluzione naturale della malattia. La cardiopatia nella Duchenne è asintomatica: è difficile riconoscerla fino a quando non si manifesta una disfunzione severa. Per questo il fattore chiave, per noi, è l’osservazione e il monitoraggio dei giovani pazienti, che permette di attivare terapie che rallentino la progressione della malattia.”. Il settore nel quale opera la Dott.ssa Lamendola deve abbracciare molte sfide: “Si sa poco riguardo alla terapia cardiologica di persone con la DMD. Il nostro obiettivo è quello di camminare insieme alle nuove scoperte scientifiche, per ottenere, piano piano, risultati sempre migliori”.

(PPN) 1 lug 2015  19:26