Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
dom, 20 ago  2017 
time
06:19
NEWS PPN  
Salute - Società Italiana di Neurologia premia ricerca su dolore neuropatico localizzato
Roma, 14 lug (Prima Pagina News) La Società Italiana di Neurologia (SIN), con il contributo liberale di Grunenthal, annuncia il Premio SIN-Grunenthal, il cui scopo è quello di promuovere la conoscenza del dolore neuropatico localizzato sia dal punto di vista della corretta diagnosi sia da quello del trattamento con farmaci topici. “Il dolore neuropatico localizzato è un dolore che tende a peggiorare sensibilmente la qualità di vita dei pazienti – spiega Aldo Quattrone, Presidente SIN – e rispetto al quale purtroppo i trattamenti disponibili risultano ancora in molti casi inadeguati e limitati. Attraverso questo bando, la SIN vuole ribadire il suo impegno nel sostenere la ricerca nel campo delle patologie neurologiche e – continua Quattrone – nel promuovere il lavoro dei propri specialisti nel migliorare le condizioni dei pazienti”. Saranno ammessi a concorrere al premio i casi clinici incentrati sulla diagnosi e il trattamento topico del dolore neuropatico localizzato. Il dolore neuropatico è un dolore che dipende da una lesione o disfunzione del sistema nervoso che provoca un’anomalia nei segnali trasmessi al sistema di percezione del dolore situato centralmente a livello encefalico. Nello specifico, il dolore neuropatico localizzato si caratterizza per la presenza di un’area del corpo, superficiale e circoscritta, in cui il paziente percepisce un dolore urente, lancinante, a scarica elettrica. Tale condizione, che per i risvolti sia fisici che psichici può risultare addirittura più invalidante di altri tipi di dolore, costituisce una sfida per gli specialisti a causa della difficoltà nel processo di diagnosi ma soprattutto per l’inefficacia o la non tollerabilità dei trattamenti destinati ad alleviarlo. Per questo motivo la SIN ritiene fondamentale apportare il suo contributo sostenendo la ricerca e l’avanzamento delle tecniche diagnostiche e terapeutiche di questa patologia.

(PPN) 14 lug 2015  15:04