Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
sab, 19 ago  2017 
time
15:12
NEWS PPN  
Salute - Vacanze estive, 3 italiani su 5 si propongono di dimagrire
Roma, 4 ago (Prima Pagina News) In questa “rovente” estate 2015, 3 italiani su 5 sfrutteranno le vacanze per dimagrire. Infatti, secondo un sondaggio condotto dal settimanale Di tutto in edicola giovedì 6 agosto, su un campione di 600 persone, equamente diviso tra uomini e donne, di età compresa tra i 25 e i 70 anni, il 13% opterà per una “vacanza wellness”, per eliminare qualche chilo di troppo e ritrovare così la forma fisica, il 33% per riacquistare le forze necessarie ad affrontare la stagione invernale, che si prospetta piena di impegni lavorativi e non solo, mentre il 4% per provare un’esperienza nuova in una struttura attrezzata. Ma oltre il 60% per cento si prefissa di voler usare la vacanza per perdere peso. Insomma, il settore del wellness si conferma un’eccellenza del Made in Italy con strutture al top segnalate dalla stampa estera, come Villa Eden di Merano, indicato dal lettissimo quotidiano bavarese Süddeutsche Zeitung come “il luogo ideale in cui unire piacere e dovere nella tipica filosofia altoatesina del soggiorno all’insegna del benessere”; il popolare inglese Telegraph sceglie invece il Lago di Garda: “Le Terme di Catullo di Sirmione offrono preziosissimi trattamenti e sorgenti”; infine, un’altra bibbia della stampa inglese, il Sunday Times, celebra la magia della spa-museo “Nun Relais & Spa Museum” di Assisi: “In un convento del 13° secolo, ci si può immergere in vasche riscaldate, fare fanghi, massaggi e maschere di bellezza”. Un trend confermato anche dall’indagine condotta dal centro di ricerca non profit SRI International, che evidenzia come il turismo del benessere si aggiri attorno a un valore pari a 494 miliardi di dollari Agosto è il mese per eccellenza delle ferie per molti lavoratori, e di conseguenza è il periodo scelto dal 52% degli intervistati per concedersi una settimana di relax unito a un pacchetto di remise en forme. C’è chi invece, ha preferito fare le ferie a luglio (27%), favorito innanzitutto dalla possibilità di risparmiare un po’ rispetto all’alta stagione e dalle previsioni meteorologiche che hanno assicurato sole e caldo per quasi tutto il mese. A scegliere di partire a giugno invece, è stato l’11%, preferendo questo mese soprattutto per la tranquillità che lo caratterizza. Una piccola minoranza invece sceglie il mese di maggio, il 5%. Secondo il sondaggio, le spa sono preferite soprattutto dalle coppie (57%) di età compresa tra i 30 e i 45 anni (37%) e 60 - 70 anni (55%). Molto apprezzate anche dal 36% dei single, che vedono nella vacanza wellness l’occasione per concentrarsi esclusivamente su sé stessi e sul proprio benessere psico-fisico. Pochissime, solo il 7%, le famiglie con bambini piccoli, probabilmente per la difficoltà di riuscire a conciliare percorsi o cicli di trattamenti benessere con le esigenze dei piccoli ospiti. Ma veniamo ai trattamenti. Le donne si affidano alle mani esperte dei centri di benessere per cercare di perdere quei chili di troppo che non sono riuscite a “buttare giù” con diete ferree e ore in palestra. Al primo posto, troviamo i trattamenti snellenti a più fasi (esfoliazione-massaggio-maschera modellante), bendaggi drenanti localizzati, che contrastano il nemico numero 1 delle donne, la cellulite, preferiti dal 66% delle intervistate. Il tutto accompagnato da una dieta ad hoc, elaborata da uno staff medico. Al secondo posto, trattamenti per eliminare i liquidi in eccesso (23%), seguiti da “bagni di fieno”, cioè immersioni in erba fresca, che stimolano la sudorazione donando oltre a un senso di rilassamento provocato dal calore intenso che oscilla tra i 40 e i 70°, anche benefici su artrosi, contratture e problemi di reumatismi( 11%). Quanti chili, il gentile sesso, si augura di perdere al termine del loro soggiorno? Il 37%, spera di tornare a casa con 3 kg in meno, mentre il 43% punta a smaltirne almeno 5 kg, il restante 10% preferisce non fare previsioni. E gli uomini? Negli ultimi anni le spa si sono attrezzate con trattamenti specifici anche per loro. Il 28% predilige i massaggi distensivi per allentare le tensioni alla schiena e alla cervicale, provocati dal troppo tempo seduti in ufficio davanti al pc. Il 33% si concede trattamenti anti-age per ridurre la comparsa di rughe e ridonare lucentezza alla pelle. Se per le donne la cellulite localizzata è il chiodo fisso, gli uomini temono le cosiddette “maniglie dell’amore” ed è per questo che il 39% si affida alle sapienti mani del personale specializzato, per sottoporsi a trattamenti mirati a trattare proprio la parte dell’addome, sperando di poter perdere almeno 4 kg, come dichiarato dalla quasi totalità del campione maschile (81%).

(PPN) 4 ago 2015  15:10