Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
dom, 24 set  2017 
time
14:10
NEWS PPN  
Cronaca - Grande successo per la XIX edizione della settimana enogastronomica italiana
Roma, 30 lug (Prima Pagina News) Si è chiusa con numeri record la XIX edizione della settimana enogastronomica italiana del Forte Village: 14 serate, 6 grandi chef per 6 importanti regioni, oltre 5.000 presenze, cento degustazioni per 25 grandi sponsor del settore dell’enogastronomia.La manifestazione, che porta in scena le peculiarità e le eccellenze delle regioni italiane, si è confermata uno degli appuntamenti più attesi dagli ospiti del villaggio superando complessivamente le 5.000 presenze. L’evento, promosso per il diciannovesimo anno dall’Associazione Ristoranti della Tavolozza ha l’obiettivo di valorizzare il territorio, l’ambiente, le risorse agroalimentari e l’artigianato. Questa edizione ha rivolto l’attenzione in particolare alle eccellenze delle produzioni agroalimentari, che rendono uniche le regioni italiane e che hanno riscosso grandissimo interesse e apprezzamento nel selezionatissimo pubblico internazionale ospite di Forte Village.Le regioni selezionate per partecipare a questa edizione sono state: Veneto, Piemonte, Liguria, Lazio, Puglia e Sicilia. Ogni regione è stata rappresentata da un famoso chef che ha proposto un menù in grado di rappresentarne la diversa tradizione gastronomica ed esaltarne i colori e i profumi attraverso piatti e preparazioni di grande effetto.Ecco l’elenco degli chef partecipanti Domenico Burato (Veneto), Michele Challier (Piemonte), Federico Lanteri (Liguria), Gianfranco Calidonna (Lazio), Michele Rotondo(Puglia) e Sandro Cicero (Sicilia) ed ai quali è stato consegnato l’attestato di partecipazione firmato dallo chef Executive del Villaggio, Paolo Simioni.“Per gli ospiti del villaggio – spiegano gli organizzatori – come tradizione abbiamo proposto un viaggio attraverso il nostro paese, con specialità e degustazioni, che hanno permesso la scoperta di territori con prodotti, vini e piatti tipici di particolare importanza. Il programma di questa edizione ha saputo mettere in mostra prodotti e piatti innovativi insieme a preparazioni tradizionali, riscuotendo per tutte le serate sempre un grande successo. A partire dal coktail di benvenuto della prima giornata, dove anche l'assaggio di una semplice fetta di formaggio e un bicchiere di vino ha permesso di percepire le tradizioni e i valori del territorio e fino alla festa finale che ha offerto l’emozione della scoperta di un interessante evento enogastronomico come il siciliano “Cous Cous Festival” di San Vito lo Capo.Nel complesso tutti i cibi, i vini gli oli ed i prodotti tipici, grazie anche agli show cooking realizzati dai bravissimi chef, hanno riscosso un unanime consenso ed un generale apprezzamento fra gli ospiti del villaggio. Cucina di territorio significa tipicità, creatività e scoperta di interessanti percorsi nella cultura, nell’arte e nel costume di quel territorio, Vogliamo ringraziare il gruppo alberghiero del complesso di Forte Village Resort che ci ha affidato anche quest’anno l’organizzazione della Settimana Enogastronomica Italiana, confermando questa rassegna come un importante ed innovativo strumento per promuoversi presso la propria clientela, rappresentata in gran parte da un pubblico internazionale. La qualità dei prodotti selezionati e la loro elaborazione in piatti rivisitati dagli chef in funzione del luogo e della stagione hanno decretato il successo dell’iniziativa. Un ringraziamento va anche agli sponsor, che sempre più numerosi si propongono per partecipare utilizzando una vetrina internazionale per i loro prodotti e attività. Solo i migliori produttori di olive, olio, vini, miele, formaggi, pane, pasta, conserve, aceto balsamico, erbe aromatiche e dolci, sono stati selezionati per questa rassegna, che si svolge in un contesto di assoluto prestigio.” I responsabili dell’Associazione dei Ristoranti della Tavolozza hanno subito iniziato il lavoro di preparazione per la prossima edizione, che nel 2016 riserva una scadenza davvero importante, il ventennale e per la quale sono già in cantiere diverse novità.

(PPN) 30 lug 2015  13:33