Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
gio, 17 ago  2017 
time
19:08
  > TUTTE LE NEWS
 
NEWS PPN  
Cronaca - CRI. Presidente Rocca al confine tra Croazia e Slovenia
Roma, 21 set (Prima Pagina News) “Al momento la situazione è molto difficile. La Croce Rossa slovena e la consorella croata stanno assistendo gomito a gomito circa 600 migranti al confine, fornendo loro assistenza sanitaria, informazioni utili per il prosieguo del viaggio e beni di prima necessità. Per questa notte aspettiamo almeno altre mille persone in arrivo qui”. Così il Presidente della Croce Rossa Italiana e anche Vice Presidente della Federazione Internazionale Croce Rossa e Mezzaluna Rossa Francesco Rocca descrive la situazione al confine tra Slovenia e Croazia. “Quello che emerge con forza è che gli Stati sono soli. C’è un’assenza totale dell’Europa rispetto alla tutela dei diritti umani. È impressionante come i leader UE siano in grado di fare riunioni fiume quando si parla di temi economici e allo stesso tempo siano completamente sordi di fronte al rispetto dei diritti umani che dovrebbe essere il tessuto connettivo di questa straordinaria Istituzione. Mi stupisco come, anche di fronte a palesi violazioni dei diritti umani, non ci sia nessuna capacità sanzionatoria e di risposta da parte dell’Europa. Tutto il Movimento di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa è impegnato in questo momento per far fronte a questa straordinaria situazione di cui però conoscevamo, già mesi fa, la sua portata. Lo abbiamo detto e denunciato e quello che sta accadendo è il frutto del nostro grido inascoltato” ha concluso Rocca. Intanto la CRI con centinaia di volontari sta assistendo nei porti siciliani e calabresi, da due giorni, più di 4mila migranti soccorsi al largo delle coste libiche.

(PPN) 21 set 2015  12:53