Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
dom, 20 ago  2017 
time
10:16
NEWS PPN  
Cronaca - Dal mondo dell’Olio Extravergine mano tesa verso chi fugge da guerre
Roma, 2 ott (Prima Pagina News) Saranno cinque giornate all’insegna dell’olio extravergine di qualità ma anche della fratellanza e dell’attenzione per il sociale, il tutto nell’ambito dell’edizione speciale che l’Ercole Olivario ha organizzato per Expo. Dal 3 al 7 ottobre infatti l’Ercole Olivario sarà presente a Milano con la Premium List 2015, una selezione di 103 etichette provenienti da ben 17 regioni. In pratica il meglio che offre la produzione olivicola nazionale, una panoramica gustativa e olfattiva senza precedenti, un viaggio attraverso le straordinarie cultivar del nostro Paese. La Premium List è il risultato di una selezione delle aziende che in questi anni hanno ottenuto i risultati più lusinghieri nell’ambito del prestigioso Ercole Olivario, il Concorso nazionale dedicato all’olio extravergine d’oliva di qualità italiano, voluto e organizzato dall’Unione Italiana delle Camere di Commercio, in collaborazione con la Camera di Commercio di Perugia. I visitatori di Expo avranno quindi l’opportunità di immergersi in un percorso di incontri e degustazioni ma il Comitato Organizzatore dell’Ercole Olivario ha voluto che l’edizione speciale di Expo fosse anche l’occasione per ribadire il ruolo sociale dell’olio extravergine, da sempre simbolo di pace e fratellanza. Quindi, con il titolo “Ulivo, guardiano della terra, custode degli uomini” è stato organizzato un incontro, che si terrà lunedì 5 ottobre alle ore 16.30 presso il Cluster della Santa Sede, nel corso del quale verrà consegnato un cesto simbolico ai rappresentanti del Refettorio Ambrosiano, uno dei soggetti più attivi nell’accoglienza dei rifugiati. Nel nostro Paese ci sono circa 200 milioni di alberi di ulivo, un patrimonio inestimabile non solo per quanto concerne la produzione ma anche sotto l’aspetto paesaggistico, ambientale, storico e culturale. Un tesoro che, per questa occasione, il Concorso intende condividere anche con le persone meno fortunate. Per questo, in collaborazione con il Cluster della Santa Sede e con le aziende dei produttori italiani il Concorso ercole Olivario ha deciso di donare per il progetto del Refettorio Ambrosiano, una fornitura di 100 bottiglie di extravergine, una selezione delle migliori etichette italiane. Ma questo è soltanto il primo passo di un’operazione più vasta. Tutti i produttori che partecipano al Concorso sono invitati ad aderire concretamente all’iniziativa, in occasione della nuova raccolta, attraverso l’invio di una fornitura presso un centro di accoglienza della loro regione. Un piccolo gesto che certo non pretende di risolvere un problema grave come quello dell’accoglienza dei migranti ma che ci si augura possa costituire un esempio per tutto il mondo dell’agroalimentare italiano e non solo italiano. Ercole Olivario è il concorso nazionale dedicato all’olio extravergine d’oliva di qualità italiano, voluto e organizzato dall’Unione Italiana delle Camere di Commercio, in collaborazione con la Camera di Commercio di Perugia, il MIPAAF, il sostegno del Sistema Camerale Nazionale, degli Enti e le Associazioni di settore.

(PPN) 2 ott 2015  15:34