Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
gio, 19 ott  2017 
time
22:16
  > TUTTE LE NEWS
 
NEWS PPN  
Cronaca - Donna Rosa Igt Calabria 2014 è miglior vino rosato d'Italia per secondo anno consecutivo
Roma, 14 dic (Prima Pagina News) E' successo ancora una volta. Il Donna Rosa Igt Calabria 2014 è, per il secondo anno consecutivo, il miglior rosato tra tutti i vini italiani. Benchè manchi ancora l'attestazione ufficiale, il più famoso critico enoico italiano, Luca Maroni, lo scrive già a chiare lettere nel Suo Annuario dei Migliori Vini Italiani 2016 e riferisce testualmente: il Donna Rosa 2014, semplicemente il miglior rosato italiano dell'anno. Luca Maroni, incorona cosi' il Donna Rosa, per la seconda volta al vertice dei grandi rosati italiani, assegnadogli ben 95 punti e poi 31 punti in consistenza, 32 in equilibrio e 32 in integrità. Non certo una scoperta nè per Luca Maroni nè per coloro i quali hanno avuto la possibilità di degustare questo rosato prodotto da uve gaglioppo native ed affinato in barrique, che esce sicuramente fuori dall'ordinario e che riscuote successo in ogni angolo del mondo. Oh qual spettacolo e qual onore - continua Luca Maroni nella Sua opera omnia - sentire la natura promanare il suo odore al suo primo stadio di purezza linfaticamente cristallina. Qui non ha preso vizi il profumo, non in vigna, non in cantina nella sua ultraprotetta, rispettosa, fermentazione. Si perchè una stilla d'aria ha osato ledere di quest'uva la sua stupenda integrità di naturale fattura. Una mora rosa, una mora viola, una ciliegia densamente matura. Una fragranza la cui intattezza ossidativa ne rende la polposità turgidamente duratura. Non sovraestrazione di tannino, no sulfureo, solo diamantifere vene di fiore e di clorofillosa verdura, che questa vera purea, morbida ci conduce in profondità rosacee di fruttosità perdute. Quanto a fragranza, souplesse e densità di note, uno fra i migliori rosati dell'anno, chapeau. E poi il critico assegna punteggi ai vertici delle rispettive categorie anche alla riserva Cirò doc classico superiore Duca dell'Argillone 2010 ( 93 punti), al Cirò doc rosato 2014 (92 punti), al Vignacorta Igt Calabria 2013 (91 punti), al Cirò doc bianco 2014 (90 punti), al Settemari Igt Calabria 2014 (90 punti), al Brisi passito Igt Calabria 2010 (90 punti) ed infine al Cirò doc rosso classico 2013 (89 punti). Un onore ed un'enorme soddisfazione per Antonio Iuzzolini e per la Sua Fattoria San Francesco, l’essere recensiti cosi' dal grande Luca Maroni: colui che è stato chiamato a scrivere per la Treccani la voce "Degustazione del vino" e che ha degustato e scritto,ad oggi, di ben 250.000 vini.

(PPN) 14 dic 2015  15:00