Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
dom, 22 apr  2018 
time
09:01
NEWS PPN  
Cronaca - Giovanni Nistri, Comandante Generale dei CC, ricorda Roberto Conforti, “Fu per me un meraviglioso maestro”
Roma, 12 gen (Prima Pagina News) L’Arma dei Carabinieri ricorda e onora la memoria del generale Roberto Conforti, e lo fa a Roma nella solennità della Sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini, in Campidoglio, alla presenza dei massimi vertici dell’Arma, primo fra tutti il Comandante Generale Tullio Del Sette, per lui ultima uscita pubblica prima di lasciare l’Arma, andare in pensione e cedere il Comando al Generale Comandante Giovanni Nistri (in alto nerlla foto) che dal prossimo 15 gennaio gli subentrerà. Il Generale Giovanni Nistri ha inviato alla presidenza del Centro Culturale Europeo per il turismo un messaggio personale, spiegando di non poter essere presente a Roma per via del cambio del Comando Interregionale Ogaden, che il Generale Nistri sta per lasciare per il suo nuovo incarico ai vertici dell’Arma, e in cui ricorda che il Generale Roberto Conforti è stato per lui un “meraviglioso maestro di vita”. Tema dell’incontro ai Musei capitolini è stato “Una vita per l’arte”,incontro fortemente voluto dal Presidente del Centro Europeo per il Turismo e la Cultura Giuseppe Lepore, in memoria proprio di Roberto Conforti,Generale dell’Arma dei Carabinieri scomparso il 26 luglio dello scorso anno, e il cui nome rimarrà legato per sempre alla storia, alla crescita e al ruolo strategico del Nucleo Tutela del Patrimonio Culturale dell’Arma, e che il Generale Roberto Conforti contribuì a far nascere e a diventare punta di diamante della vita del Paese. Commovente e pieno di passione il ricordo che ne fa di lui il Presidente Giuseppe Lepore, che per l’occasione ha riunito in questa sala bellissima dei Musei Capitolini tutti gli amici veri, e ancora in vita, del generale scomparso. Giuseppe Lepore ha presentato poi i relatori invitati alla manifestazione, spiegando nei dettagli quale era in realtà il legame profondo che legava tutti loro alla vita del primo Comandante del Nucleo Tutela del Patrimonio Culturale dei Carabinieri: Mauro Felicori, Direttore della Reggia di Caserta, Giuseppe Amato Procuratore Capo della Procura della Repubblica di Bologna, Carla Di Francesco Segreteraio Generale del Ministero dei Beni Culturali, l’Arcivescovo Agostino Marchetto uno dei grandi intellettuali della Chiesa di Papa Francesco, e infine il Generale Fabrizio Parrulli attuale Comandante del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dell’Arma. In sala il sottosegretario Cosimo Ferri, amico personale di Roberto Conforti, insieme alla famiglia del Generale scomparso, e soprattutto decine e decine di ufficiali e sottouffuciali dell’Arma che con Roberto Conforti hanno percorso un pezzo importante della propria vita e della propria esperienza. Cerimonia davvero solenne, di più non si poteva,dove in una sala piena come un uovo il Presidente Lepore ha ripercorso le tappe fondamentali che l’Arma dei Carabinieri ha realizzato in difesa del patrimonio storico e culturale del nostro Paese. Un inno alla Benemerita, e soprattutto un modo per dire grazie a questi “uomini che ogni giorno in ogni parte del Paese, guidati oggi da uno straordinario ufficiale che si chiama Fabrizio Parrulli -ha detto Giuseppe Lepore- lavorano giorno e notte perché nessuno offenda o deturpi il grande patrimonio artistico del nostro Paese”.(1-Segue)
 Beatrice Nano

(PPN) 12 gen 2018  16:39