Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
lun, 21 ago  2017 
time
06:45
NEWS PPN  
Eco - Aziende italiane, Cantina Ortenzi segnalata dalla guida Bibenda
Roma, 27 gen (Prima Pagina News) Nota stampa di Cantina Ortenzi: "Risultato di prestigio per la Cantina Ortenzi: ha ottenuto infatti di essere menzionata all'interno della prestigiosa guida “Bibenda” tra i migliori 2000 vini d'Italia selezionati per il 2016. La “Bibenda”, da diciotto anni il testo di riferimento per il mondo del Vino e per tutte le specialità in campo enogastronomico, è una importante guida che, grazie alla sua ampia tiratura di 5 milioni di copie e alla sua diffusione mondiale, garantisce un'ottima pubblicità alle eccellenze delle aziende di tutto il territorio italiano e in particolar modo di quello fermano. Uno dei vini che rappresentano maggiormente Fermo è il vitigno Pecorino che in bottiglia prende il nome di "AMOS" Falerio Pecorino DOC, uno storico vitigno chiamato così dal fatto che era una vite selvatica che cresceva vicino ai pascoli delle pecore; la sua caratteristica è di avere degli acini molto piccoli e una bassa produzione d'uva, ma una grande gradazione zuccherina intorno ai 23° che tradotti in alcol sono all'incirca i due terzi, quindi sopra i 14° alcolici. Un altro vino che rappresenta ottimamente il territorio fermano è il "BARUC" rosso piceno dop, un blend unico con un 50% di Montepulciano, un 35% Sangiovese e un 15% Tintorina vitigno storico del nostro territorio chiamato così dal fatto che tingeva molto le mani. Questo grande rosso premiato AIS associazione italiana sommelier rientrante nella rosa dei migliori vini della nostra regione, vincitore del 1° premio ad un concorso nazionale, è uno dei vini più apprezzati dai mercati esteri e locali per i suoi tannini morbidi". Grande soddisfazione espressa per il risultato da parte del titolare della Cantina: “Siamo una piccola azienda, ma con una vecchia tradizione nel vino, racconta Christian Ortenzi: dieci anni fa ho deciso di rilevare l'attività di famiglia e riaprire la produzione. Dopo varie ricerche e studi ho deciso di riprendere vitigni autoctoni, propri del nostro territorio, coltivandoli con prodotti naturali e metodi moderni. Ad esempio, noi utilizziamo l'anidride carbonica e invece dei pesticidi la lotta micro-batteriologica, oltre al rame e allo zolfo biologici. Ma non solo. La nostra, ribadisce Ortenzi, non è una produzione intensiva, le nostre viti portano sei-sette grappoli ognuna. Garantendo una maggiore qualità del prodotto. Abbiamo poi deciso di piantare i vigneti lungo il crinale del colle, per far sì che abbiano una perfetta ventilazione e combattere l'attacco delle muffe. Prodotti ed eccellenze che possono essere acquistate al Temporary Store inaugurato recentemente in piazza del Popolo di Fermo. Info 330/984070, www.cantinaortenzi.it".

(PPN) 27 gen 2016  17:16