Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
mer, 20 giu  2018 
time
19:17
  > TUTTE LE NEWS
 
NEWS PPN  
Calabria - Calabria, Patrizia Piro: “50 anni fa la nasceva di fatto l’Università della Calabria”
Roma, 12 mar (Prima Pagina News) La legge n° 442 del 12 marzo 1968 istitutiva dell’Università della Calabria entra lunedì prossimo nel suo cinquantesimo anno di vita. Lo ricorda l’Associazione Internazionale “Amici dell’Università della Calabria”, che ha come presidente la prof.ssa Patrizia Piro, Ordinario di Ingegneria Idraulica Marittime e Idrologia presso il dipartimento di Ingegneria Civile dello stesso Ateneo. L’Associazione che sta predisponendo, in collaborazione con l’Università della Calabria, l’Arel (Agenzia di Ricerche e Legislazione), le Amministrazioni comunali di Cosenza e Rende, l’Amministrazione Provinciale di Cosenza, il Circolo della Stampa “Maria Rosaria Sessa” di Cosenza, il programma di alcune iniziative indirizzate a ricordare la figura del primo Rettore, prof. Beniamino Andreatta, nel decennale della sua scomparsa, ne segnala l’anniversario ricordando, inoltre, che il 16 marzo ed il 9 maggio prossimi, ricorrono le date del 40° anno in cui il presidente del Consiglio, on. Aldo Moro, fu rapito e successivamente ucciso dalle Brigate rosse. Una figura, quella del presidente Aldo Moro, legata, in qualità di Presidente del Consiglio, all’approvazione della legge istitutiva dell’Università della Calabria, nota appunto come la legge n° 442 del 12 marzo 1968, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n° 103 del 22 aprile 1968. Una legge che porta le firme del Presidente della Repubblica, Giuseppe Saragat, e del Presidente del Consiglio, Aldo Moro, nonché dei Ministri: Luigi Gui (Pubblica Istruzione), Giacomo Mancini (Lavori Pubblici), Emilio Colombo (Tesoro), Giulio Pastore (Mezzogiorno), Giovanni Pieraccini (Bilancio). Una legge che trova la sintesi di nove anni di proposte e dibattimenti in Calabria e nel parlamento italiano a partire dal 1959, anno in cui il senatore Mario Militerni, richiede ed ottiene di includere nel Piano decennale di sviluppo della scuola italiana, preparato dal Ministro della Pubblica Istruzione, on. Giuseppe Medici, il cui governo era presieduto dall’on. Antonio Segni, l’istituzione di una Università in Calabria. Approvato il Piano decennale di sviluppo della scuola fioriscono varie proposte di leggi per istituire nella nostra Regione la prima Università. Ci furono le proposte di legge a firma dell’on. Salvatore Foderaro, seguita da quella a firma dei parlamentari Ermini, Franceschini e Reale (area democristiana); Bosco- Fanfani, presidente del Consiglio, che ottenne il favore dei democristiani, socialisti, liberali e socialdemocratici. Poi ci fu la proposta dei senatori comunisti Donini, Luporini, Fortunati, Granata, De Simone, De Luca, Spezzano e Mammuccari, conclusasi con un nulla di fatto a seguito della fine della legislatura. Poi per merito del Presidente della Provincia di Cosenza, prof. Antonio Guarasci, fu organizzata a Cosenza, nella sede di palazzo dei Bruzi, dal sei al sette dicembre 1963, la Conferenza Regionale su “Scuola e Università in Calabria”, che si concluse con l’approvazione di un documento nel quale venivano fornite le indicazioni e le scelte fondamentali come quella di avere un unico ateneo con degli indirizzi tecnico – scientifici. Una indicazione che non venne accolta favorevolmente in quanto ogni città calabrese voleva per se l’Università. Proposte di leggi, convegni e appelli, ad opera di docenti universitari sparsi in Italia, trovano la sintesi di tutto nel 1967 con il testo che conosciamo approvato dal governo Moro nella seduta del 15 novembre. Disegno di legge che viene approvato dalla Commissione Istruzione della Camera dei Deputati il 22 febbraio 1968 e dalla Commissione del Senato il 29 febbraio. Con l’approvazione del testo, da parte delle apposite commissioni della Camera dei Deputati e del Senato, il Presidente della Repubblica, Saragat, ed il Presidente del Consiglio, Moro, con i Ministri, Gui, Mancini, Colombo, Piaraccini e Pastore, possono firmare a Roma il 12 marzo 1968 il testo di legge che prevede l’istituzione di una Università in Calabria. Si dovrà poi aspettare il Governo, presieduto dall’on. Emilio Colombo, quando il 16 febbraio 1971 si scelse l’area di Cosenza per il suo insediamento, con Ministro alla P.I. Riccardo Misasi e sottosegretario Dario Antoniozzi. Franco Bartucci

(PPN) 12 mar 2018  14:29