Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
sab, 21 apr  2018 
time
11:30
NEWS PPN  
Cultura - Disinformazione e intelligenza artificiale: sfide e opportunità, al festival del Giornalismo di Perugia(2)
Roma, 13 apr (Prima Pagina News) “Disinformazione e intelligenza artificiale: sfide e opportunità”, altro dibattito importante in programma domani sabato 14 aprile dalle 9.30 alle 10.45 a Perugia, al Festival Internazionale del Giornalismo a Palazzo Graziani, Sala delle colonne. L’evento viene così presentato dai responsabile del Festival di Perugia: “Data la portata di misinformazione e disinformazione online, serviranno nuovi approcci per individuare e affrontare il disordine informativo. Molti hanno acclamato le possibilità dell'intelligenza artificiale, ma cosa è veramente possibile e cosa rimane fantascienza? Quali sono le sfide e le opportunità? In questa tavola rotonda esperti di giornalismo, tecnologia e intelligenza artificiale parleranno delle rispettive ricerche in materia e degli approfondimenti da parte di altri professionisti, offrendo una panoramica degli sforzi complessivi. Sarà tracciato anche una previsione di cosa ci aspetta da qui al 2019, delineando possibili aree di interesse per le persone che lavorano nell'intelligenza artificiale”. Ad affrontare questo temo di straordinaria attualità sociale saranno: Ed Bice; CEO Meedan, Lisa Maria Neudert del Oxford Internet Institute, Martin Robbins di Factmata, e Amy Zhangh del MIT Computer Scienze and AI Lab. Si tratta di veri e propri protagonisti di questo settore così complesso e cos’ delicato della vita moderno. Qualche esempio per tutti: Ed Bice è il fondatore di Meedan e dal 2005, come amministratore delegato della società, dedica le sue energie professionali alla creazione di strumenti digitali e programmi che promuovono la verifica, l'annotazione e la traduzione collaborativa. In questo ruolo ha guidato la strategia e la definizione del progetto dell'azienda per compiere diversi sforzi nello sviluppo di software di social computing linguistico, educazione interculturale e giornalismo dei social. È membro attivo del comitato del World Economic Forum, consulente di First Draft e co-presidente dell'Aspen Institute USPP. Ha conseguito il brevetto statunitense per l'approccio Uomo+Macchina alla traduzione del linguaggio naturale. Lisa-Maria Neudert (in alto nella foto) sta invece conseguendo il PhD all'Oxford Internet Institute ed è una dei ricercatori centrali del Computational Propaganda Project. La sua tesi esamina le risposte legislative e le contromisure tecnologiche e sociali alle campagna di disinformazione sui social media. Suoi articoli sono stati pubblicati, tra gli altri, da Washington Post, Financial Times, e Der Spiegel. Ha presentato il suo lavoro al World Economic Forum, alla Commissione Europea e al Consiglio Europeo.Neudert è laureata in Scienze Sociali della Rete all'Università di Oxford e in Scienze della Comunicazione all'Università Ludwig-Maximilian di Monaco. Come lei anche Amy X. Zhang, PhD in Scienze Informatiche al MIT Computer Science and Artificial Intelligence Lab, assistente ricercatrice nell'Haystack Group-MIT. Si occupa di progettare e costruire sistemi che migliorino la conversazione, la collaborazione e la comprensione in rete, in particolare nei social media, nell'informazione, nell'educazione e nell'attivismo civico, lavori da cui finora sono risultati dodici pubblicazioni e due brevetti. Ha svolto tirocini di ricerca per Microsoft e Google. La sua ricerca è supportata dalla Google PhD Fellowship e dalla NSF Graduate Research Fellowship. Ma non è di meno neanche Martin Robbins, esperto di intelligenza artificiale, elaborazione del linguaggio naturale e giornalismo. Robbins è product manager a Factmata. In passato ha scritto per il blog Raising Hal del Guardian, occupandosi di intelligenza artificiale, cultura e politica. Si è laureato in Scienze Informatiche e Intelligenza Artificiale all'Università di Aberystwyth.Anche questo di domani a Perugia un evento da non perdere.(SEGUE) Beatrice Nano

(PPN) 13 apr 2018  21:15