Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
mer, 16 ago  2017 
time
21:40
  > TUTTE LE NEWS
 
NEWS PPN  
Pol - Brunetta: Riforme, lettera Napolitano a ‘Corriere’ non aiuta dibattito
Roma, 7 ago (Prima Pagina News) “Il rispetto dovuto al Presidente Napolitano impone che il dissenso nei suoi confronti sia chiaro e a viso aperto, senza infingimenti e senza ipocrisie. La sua lettera al Corriere ci preoccupa nel metodo e nel merito. Nel metodo perché cogliamo l’attenuarsi di una cautela che il Presidente emerito ha sempre manifestato in questi mesi. Entrare nel pieno del dibattito, polemizzando sottotraccia con il presidente del Senato (sul tema del Senato di garanzia, evocato da Grasso solo qualche giorno fa e liquidato sbrigativamente da Napolitiano ), non aiuta un dibattito già estremamente complesso nel quale il Presidente della seconda Camera svolgerà peraltro anche un delicatissimo ruolo istituzionale nel valutare l’ammissibilità di emendamenti che possono cambiare profondamente il progetto di riforma e il suo esito. Nel merito poi, la posizione del Presidente Napolitano è certamente rispettabile, ma non può essere considerata l’unica ammissibile. Il bicameralismo differenziato si coniuga perfettamente con l’elezione diretta (come insegnano gli Stati Uniti, l’Australia o la Spagna), così come l’elezione indiretta non offre nessuna garanzia che i senatori siano rappresentanti degli enti territoriali e non delle segreterie regionali dei partiti. Inoltre la combinazione di Italicum con premio alla lista e bicameralismo con marginalizzazione del Senato potrebbe determinare una concentrazione di poteri in una minoranza politica anche esigua, che non ha pari nella storia repubblicana. Gli appelli e la moral suasion sono sempre da salutare, ma non bastano a scalfire posizioni, come quelle di Forza Italia (sul premio alla coalizione e Senato elettivo), che sono frutto posizioni formalizzate anche qualche giorno fa dal Consiglio Nazionale e di passione per la democrazia. Da queste posizioni non intendiamo in alcun modo recedere”.

(PPN) 7 ago 2015  13:31