Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
mer, 22 nov  2017 
time
10:07
  > TUTTE LE NEWS
 
NEWS PPN  
Pol - Ttip, Zaccagnini (Si): "No a Calenda che chiede a Ue di firmare accordo"
Roma, 14 giu (Prima Pagina News) Il nuovo ministro allo Sviluppo Economico Carlo Calenda come suo primo atto sostiene che la Commissione europea debba ratificare l’accordo con il Canada, il Ceta, e il Ttip senza passare attraverso i Parlamenti degli Stati membri. Un modo per impedire ai Parlamenti nazionali di avere voce in capitolo e per sostenere le gradi multinazionali. La posizione del governo del nostro Paese è incomprensibilmente, visto che il trattato di libero scambio commerciale con gli Usa penalizza settori strategici per l'Italia come l’agricoltura, la cultura e i servizi pubblici. Lo afferma Sinistra Italiana con il deputato Adriano Zaccagnini. La posizione di Calenda, prosegue l’esponente di SI, e’ gravissima ed è sintomatica del fatto che c'è una certa paura da parte dei tecnocrati non eletti a far esprimere democraticamente i parlamentari dei Paesi europei. La paura è quella che alcuni Paesi non ratifichino questi trattati, perché considerati una minaccia al welfare europeo, ai diritti socio-economici, alle produzioni di qualità e individuandoli come una restrizione della democrazia. Il ministro Calenda dovrebbe invece fare il contrario sollecitando la massima partecipazione degli Stati nazionali e dei suoi Parlamenti al processo decisionale, in particolare nel caso della ratifica di trattati così importanti e allo stesso così potenzialmente pericolosi, conclude Zaccagnini.

(PPN) 14 giu 2016  18:06