Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
dom, 20 ago  2017 
time
11:40
NEWS PPN  
Lazio - Diritto di Cronaca, Mafia Capitale: nuovi arresti
Roma, 4 giu (Prima Pagina News) Oggi Giovedì 4 giugno alle 15 a Diritto di Cronaca si è parlato della nuova ondata di arresti relativi alle indagini di Mafia Capitale. Ospiti di Giovanni Lucifora il Presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato e l'Avv. Antonio Petrongolo legale dell'associazione. Sono intervenuti telefonicamente l'Avv. Luca Petrucci, legale di Odevaine e Ozzimo, l'Avv. Giosuè Bruno Naso, legale di Carminati ed Emilio Orlando giornalista de "la Repubblica". L'Avv. Luca Petrucci, legale di Odevaine, ex Vice capo di Gabinetto del sindaco ed ex capo della polizia provinciale e di Daniele Ozzimo, assessore alla casa, il quale ha dichiarato: "Non vedo elementi nuovi rispetto all'avviso di garanzia precedente. Siamo in attesa dell'interrogatorio di Ozzimo fissato per domani, accusato di due episodi di corruzione. Ho chiesto per il mio assistito gli arresti domiciliari". L'Avv. Giosuè Bruno Naso, legale di Carminati ha invece rilasciato dichiarazioni polemiche nei confronti degli inquirenti: "La seconda ordinanza sembra un atto di scorrettezza processuale, un preciso intendimento vessatorio. Sottolineo che l'ordinanza è stata consegnata prima alla stampa e da quanto ho appreso si contestano una serie di reati di corruzione. Non vediamo l'ora di iniziare il processo (Previsto a Novembre ndr). Si tratta di una banale storia di malcostume nel sottobosco politico che non ha niente a che vedere con la mafia. Questa nuova ondata di arresti ha la finalità di allungare i tempi processuali". Parlando del suo assistito Carminati ha infine sottolineato che: "Carminati non sta collaborando con gli inquirenti poiché questo genere di processi si regge sul pregiudizio dato dal suo passato quasi con un approccio romanzato". In seguito agli ultimi arresti si attendono nuove operazioni legate alla vicenda di Mafia Capitale. In questo senso Emilio Orlando, giornalista de "La Repubblica" ha dichiarato: "Le ordinanze che sono state notificate stamattina prevedono l'accusa di corruzione. Ad essere coinvolte sono anche altre cooperative, non solo quelle rosse e nere, ma anche quelle cosidette bianche, che forse saranno commissariate. Nonostante a Novembre sia previsto il processo, ci potrebbe essere una nuova ondata di arresti a seguito di una eventuale ramificazione dell'inchiesta di Mafia Capitale". Il Presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato indignato auspica le dimissioni immediate del sindaco attuale di Roma, Ignazio Marino e del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, rei di non aver avuto la capacità di evitare che alcune figure della Giunta rimanessero coinvolti per questo scandalo che parte da Roma ma che ha un'eco internazionale, cosa che lede l'immagine della nostra nazione.

(PPN) 4 giu 2015  16:40