Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
mar, 22 ago  2017 
time
18:49
  > TUTTE LE NEWS
 
NEWS PPN  
Lazio - Alfredo Iorio a Radio Cusano Campus: Salvini a Roma non entra
Roma, 9 giu (Prima Pagina News) Alfredo Iorio, leader di ”Nessuno tocchi il mio popolo” è intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus, l'emittente dell'Università degli Studi Niccolò Cusano, nel corso del format ECG Regione, con Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio. “Nessuno tocchi il mio popolo” - ha spiegato Iorio - è una sigla nata due settimane fa per cercare di unire le forze che stanno vedendo il dissolversi dell’Italia e del suo patrimonio economico, morale e culturale. Dopo l’assegnazione di un casale a dei clandestini a La Storta abbiamo unito molte sigle di associazioni di volontariato e politiche e abbiamo pensato a questo motto. Le vecchie categorie sono saltate, ognuno viene da vari mondi ma l’importante è ricostruire questo paese e cominciare dalle cose fondamentali. Sul primo campo profughi per italiani:”Lo abbiamo creato perché gli italiani oggi sono profughi che scappano da guerre economiche, dalle cartelle esattoriali di Equitalia e dalle banche – ha aggiunto Iorio - si ritrovano senza casa senza niente, costretti a dormire per strada. Per questo abbiamo deciso di raccoglierli vicino a questo casolare che vogliono dare ai clandestini. Nel campo ci sono trenta famiglie che la mattina vanno a lavorare e la sera quando tornano devono dormire in macchina o in tende. Questa notte un bambino si è sentito male, è stato ricoverato con la febbre molto alta ma il sindaco pensa alle unioni civili. “ Ancora sull’Amministrazione Marino: “Il sindaco è un latitante, - ha commentato ancora Iorio - è un pazzo e quello che succede a Roma è imbarazzante. Vogliamo i nostri diritti, che non ci sia differenza di trattamento tra italiani e stranieri. Marino è fuori luogo, e la città è stata distrutta dalla classe politica di destra e sinistra.” Oggi saremo davanti al Municipio perché il presidente Barletta non è mai venuto a vedere il campo profughi. Allora andremo noi da lui per chiedere un minimo di assistenza. Questi sono dei pazzi veri. C’è follia totale in una classe dirigente che non esiste più”. Sulla Lega di Matteo Salvini: “ La soluzione non è seguire Salvini . A Roma il leader leghista ha preso tutta la vecchia classe dirigente di Alemanno, bravissime persone ma è il vecchio potere. Non è una novità. Le ruspe ce l’ha nel cervello, al di là dei mezzi di comunicazione, a Roma Salvini non entra. E’ fico perché è imposto, ma vi assicuro che a Roma Salvini non entrerà . A Roma la tensione è alta, sembra di essere tornati agli anni settanta , la Capitale non ha bisogno di altre guerre interne.“

(PPN) 9 giu 2015  14:36