Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
lun, 21 ago  2017 
time
02:55
NEWS PPN  
Lazio - Colleverde, tubature in eternit-cemento. Rubeis: nessun pericolo per salute pubblica
Roma, 22 giu (Prima Pagina News) C’è una condotta in eternit-cemento nella rete idrica di Colleverde che crea allarme tra i cittadini preoccupati per la salute pubblica, il sindaco Eligio Rubeis rassicura e comunica che incontrerà nelle prossime ore il presidente di Acea per stabilire insieme che interventi eventualmente adottare, tra i quali certamente il coinvolgimento di Arpa e Asl per “sgomberare definitivamente il campo da allarmismi ingiustificati che, mi dicono, si stanno diffondendo velocemente tra i residenti”. Rubeis chiarisce che il “tubo forato involontariamente da alcuni operai durante i lavori per la istallazione della fibra ottica è stato prontamente sostituito nel punto di rottura con un innesto in ghisa perfettamente saldato alla condotta preesistente che avrebbe messo in sicurezza, come la stessa Acea ha comunicato verbalmente, la rete idrica. Voglio dirlo senza tentennamenti - precisa il sindaco - sto monitorando la vicenda al fine di fugare ogni possibile preoccupazione per la salute pubblica. Che a me risulti i lavori di riparazione sono stati fatti a regola d’arte, già nelle prossime ore sarà la stessa Acea ad informarci formalmente con una relazione scritta. Per ulteriori passaggi a conferma, chiederò comunque anche i pareri di Arpa e Asl”. La rete idrica di Colleverde è composta in parte da condotte in materiali di amianto-cemento che risalgono agli anni ’70, non è una particolarità solo guidoniana, precisa Rubeis, in quanto “quel materiale è stato ampiamente utilizzato nelle città italiane in quel periodo, mai sostituito proprio perché se integro non rappresenta un problema per la salute pubblica”. Nel caso del quartiere a ridosso della Nomentana la questione dell’eternit-cemento era scoppiata la scorsa settimana quando alcuni operai della Telecom, impegnati nella istallazione della rete a fibra ottica (internet veloce) avevano forato una delle condotte dell’acqua determinando tra l’altro disagi a residenti rimasti tre giorni coi rubinetti a secco. Il danno è stato quindi riparato dai tecnici Acea prontamente intervenuti. Lo stesso consigliere comunale espressione (elettorale) di quel quartiere Gianluigi Marini, all’indomani del fatto, aveva rassicurato la popolazione chiarendo su un social network che “l’eternit misto a cemento come specificato da Acea, se integro come è in questo caso, non rappresenta pericolo di nessun tipo per la salute”.

(PPN) 22 giu 2015  16:59