Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
dom, 19 nov  2017 
time
04:19
NEWS PPN  
Lazio - Assoturismo Roma, chiusura principali monumenti città: "Gravissimo danno d’immagine"
Roma, 18 set (Prima Pagina News) In una nota Assoturismo Roma, la principale Associazione italiana che raggruppa gli operatori del turismo, fa sapere che la chiusura improvvisa, senza preventivo annuncio, è un vero e proprio danno d’immagine. Una città che vive principalmente con quattro o cinque attrattori forti tra i quali Colosseo e Fori, non si può permettere in alta stagione, di ritardare neanche di un’ora l’apertura di questi monumenti. I turisti vengono nella città di Roma principalmente per ammirare le meraviglie del passato, poiché la presenza in media è tra i due e i tre giorni , si arreca un forte disagio nei programmi dei turisti. Non è la prima volta che succede un fatto simile, senza un annuncio preventivo sui portali web, è chiaro che si punta proprio a creare disagio per amplificare i problemi interni che la gestione sta discutendo. Già la città di Roma verte in condizioni da terzo mondo con trasporti al collasso , il decoro, l’ abusivismo, se poi cominciano a vacillare anche i fiori all’occhiello che stimolano gli arrivi nella capitale, allora non c’è più speranza di ripresa. Daniele Brocchi segretario Assoturismo di Roma e del Lazio commenta la notizia: “ E’ sacrosanto il diritto di assemblea e di sciopero ma il Colosseo e i Fori non sono un’azienda di periferia che produce viti e bulloni. “L’azienda” Colosseo e Fori, oltre a fare incassi record, sono attrattori e meta di turismo internazionale che con programmi e tour stabiliti da tempo vengono a vedere le nostre eccellenze culturali. Non possiamo permetterci in questo momento di affossare anche l’unica cosa che a Roma funziona. E’ un’immagine pessima che diamo al mondo intero”. Assoturismo esprime proccupazione anche per l’arrivo della data giubilare. La stima dei numeri in queste settimane è stata esagerata. Ma anche se i turisti saranno meno di quelli previsti, al momento manca proprio l’ABC ovvero la rete dei servizi pubblici, della pulizia e il contrasto all’abusivismo. Ancora poi è da sciogliere il nodo piano pullman determinate per i flussi turistici.

(PPN) 18 set 2015  16:54