Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
gio, 14 dic  2017 
time
01:54
NEWS PPN  
Lazio - Comitato Roma 2024: l’educazione olimpica entra nelle scuole
Roma, 8 ott (Prima Pagina News) L’educazione Olimpica e Paralimpica, i valori e la cultura dello sport entrano nelle scuole del Lazio a contatto di una platea che annovera oltre 460 mila alunni nella capitale. Il Comitato Promotore Roma 2024, con il presidente Luca di Montezemolo, e l’Ufficio scolastico regionale Lazio (Usr), rappresentato dal Direttore generale Gildo De Angelis, hanno firmato oggi un accodo di partenariato, illustrato a una parterre di 300 dirigenti scolastici, per definire e attuare un programma di educazione olimpica tra i giovani e i giovanissimi durante il percorso di candidatura di Roma come sede ospitante dei giochi Olimpici e Paralimpici del 2024. Secondo l’accordo, il Comitato Roma 2024 affiancherà le istituzioni scolastiche per: • contribuire ad arricchire a livello nazionale la pratica sportiva tra i più giovani fin dalla prima età scolare (compresi bambini e giovani disabili). • Promuovere corretti stili di vita e di alimentazione. • Valorizzare la diversità e l’inclusione sociale, con la promozione e la diffusione delle pari opportunità, dell’educazione della legalità e con il contrasto a ogni forma di bullismo e violenza. • Contribuire, sin dalle scuole elementari, alla creazione di nuove generazioni consapevoli, e prevenire così fenomeni di violenza, bullismo, discriminazioni razziali e di genere. • Realizzare incontri con gli insegnanti sulle tematiche legate alle Olimpiadi, con l’obiettivo di fornire agli insegnanti strumenti utili per rendere i ragazzi consapevoli delle trasformazioni di cui il territorio potrà beneficiare (sostenibilità e ambiente ad esempio). Al progetto lavorerà un Gruppo di lavoro paritetico composto da tre rappresentanti dell’Usr per il Lazio e tre del Comitato Roma 2024, che si affiancherà a Coni, Dipartimento Politiche scolastiche del Comune di Roma e Cip. Nel caso in cui Roma venga scelta come sede olimpica, il programma, che prevede la fornitura di kit multimediali, l’organizzazione di concorsi e laboratori didattici, sarà esteso anche a livello nazionale. Un’iniziativa importante, ha spiegato Montezemolo, perché la scuola è la cosa più importante nella società: “Permette a tutti di partire nelle stesse condizioni e gareggiare ad armi pari nella gara più importante, quella della vita”. “E’ il punto di partenza di un percorso – ha aggiunto de Angelis - che si svilupperà nei prossimi due anni attraverso iniziative orientate a far emergere la valenza educativa dello sport e offrire ai nostri studenti occasioni di riflessione per sviluppare una nuova cultura sportiva.”

(PPN) 8 ott 2015  15:56