Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
mer, 23 ago  2017 
time
04:42
NEWS PPN  
Lazio - Roma. Alberto Colacchio Al 59: arte, cinema e cucina
Roma, 14 ott (Prima Pagina News) Alberto Colacchio, chef patron dello storico ristorante romano Al 59, ha presentato con successo il menù che porterà alla Festa del Cinema all'Auditorium Parco della Musica dal 16 al 20 ottobre. L'appuntamento si è svolto nel suo ristorante Al 59 (via. A. Brunetti, 59), dove si mischiano Arte, Cinema e Buona Cucina: nella grande sala campeggia una suggestiva opera dell'artista Paola Romano che ha realizzato una luna del diametro di due metri per celebrare i film di Fellini, la CineLuna. Il menù della serata: Antipasti Non il solito supplì Passatina di ceci con baccalà nel suo olio buono Carpaccio di Storione Calvisius marinato Primi Tortellini del Maestro con whiskey Amatriciana Secondi Polpettone di carni bianche con marsala e purea di patate Pane azzurro di Pane e Tempesta (hamburger di tonno e spada) Dolci Gelato di zabaione con bollente al cioccolato amaro Pane raffermo di Pane e Tempesta con zucchero,vino e ricotta De Julis Ad impreziosire la serata furono prosecchi Montresor, lo storione di Calvisius e il pane di Pane e Tempesta, il noto forno pizzeria romana, che accompagnerà lo chef nella sua avventura alla Festa del Cinema. “Al 59″ è stato fondato nel 1982 in via angelo Brunetti, nel cuore di Roma. Aperto da Cesarina, dopo la fama raggiunta con la sua cucina romagnola, prima a Bologna, poi a Roma in via Piemonte. E´stato luogo d’ incontro per persone di spettacolo e cultura, ma sopratutto amanti della cucina. Seppur mantenendo un atmosfera riservata, Al 59 resta al centro dello scenario de “La dolce Vita”. Seconda casa per Fellini e Gasman, e tante altre celebrità, dove era possibile scappare dalla vita pubblica, è diventato negli anni un punto storico per Roma e la sua cucina. Oggi a raccoglierne la storia, è il patron chef Alberto Colacchio, che riscoprendone le origini, combina le radici del posto e la cucina romagnola con le proprie origini romane e con la sua visione contemporanea della cucina. Per questo, è adesso possibile degustare i piatti che resero famoso il ristorante “Al 59”, nello stesso tavolo dove Fellini era solito mangiare ogni giorno, e allo stesso tempo scaldarsi il cuore con una rivisitazione della tradizione romana come “Broccoli e Arzilla”. Alberto Colacchio, lo Chef patron dello storico ristorante di Roma, AL 59, è cuoco professionale di Alta Cucina Italiana con dodici anni di esperienza, specializzato in cucina romana, abruzzese e veneta. La sua carriera professionale è arricchita da diverse esperienze, compresa quella televisiva e radiofonica, che lo vede chef di produzione Rai/Ambramultimedia per il programma condotto da Antonella Clerici “La Terra Dei Cuochi” in onda in prima serata il venerdì su Rai 1. Nel novembre 2012 ha partecipato in qualità di cuoco professionista al programma televisivo RAI “La Prova del Cuoco” condotto da Antonella Clerici, rientrando tra i 32 Chef ufficiali del noto programma culinario. Alberto è anche chef responsabile per eventi gastronomici, feste private e catering, oltre ad essere anche personal chef.

(PPN) 14 ott 2015  13:32