Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
dom, 24 set  2017 
time
14:20
NEWS PPN  
Lazio - Roma, il Premio Margutta giunge alla decima edizione
Roma, 14 ott (Prima Pagina News) Il “Premio Margutta – La via delle Arti” compie dieci anni in un luogo simbolo di Roma. Si terrà nella prestigiosa Sala della Protomoteca del Campidoglio il 16 ottobre, alle ore 17.00, la manifestazione che da due lustri celebra la creatività e l’arte che hanno reso famosa via Margutta. Prodotto da “Together eventi comunicazione” e organizzata in collaborazione con ActionAid e la “P&G Events” di Grazia Marino, l’evento sarà presentato da Elisa Silvestrin, volto noto di Rai Uno. Nel corso della cerimonia saranno premiati i vincitori dell’edizione 2015: la Maison Sarli per la Sezione Moda; Paola Saluzzi per la Sezione Giornalismo; Amadeus per la Sezione Televisione; Roberta Giarrusso per la Sezione Spettacolo; Roberto Farnesi per la Sezione Fiction; Geppy Gleijeses per la Sezione Teatro; Grazia Di Michele per la Sezione Musica; Mario Volanti - fondatore, presidente ed editore del Gruppo Radio Italia - per la Sezione Media. L’iniziativa intende valorizzare anche le attività produttive che animano e operano a via Margutta. Sarà infatti premiata, per la Sezione Arte, l’Associazione Internazionale di Via Margutta rappresentata dal Presidente Arch. Laura Pepe, mentre per la Sezione Cinema il premio andrà alla Società Margutta Digital International, è oggi il principale fornitore di front e back-end, post-produzione e servizi connessi alle industrie cinematografiche e televisive, per l’Italia e l’estero. Il Premio si svolge con il patrocinio dell’Assessorato Roma Produttiva di Roma Capitale, della Regione Lazio e dell’Associazione Internazionale di Via Margutta. Ai vincitori sarà consegnata una scultura ispirata alla celebre “Fontana degli Artisti” di via Margutta, realizzata anche quest’anno da Marina Corazziari, scenografa e designer di gioielli. “Anno dopo anno l’iniziativa ha conquistato sempre più interesse e popolarità, accreditandosi come uno dei più attesi appuntamenti della Capitale, tanto che per il suo decennale sarà ospitata in Campidoglio”, spiega Antonio Falanga, ideatore del Premio. “Via Margutta è famosa in tutto il mondo perché è da sempre luogo di residenza privilegiato per uomini e donne di cultura. Nel corso della sua storia ha instaurato un rapporto molto stretto con il mondo della creatività e dell’arte, come testimonia il gran numero di pittori, scultori e musicisti che in questa via hanno lavorato, studiato e vissuto”. La manifestazione vanta anche una forte vocazione sociale grazie alla collaborazione con ActionAid, organizzazione impegnata nella lotta contro la povertà e l’esclusione. L’evento, infine, promuove le principali realtà imprenditoriali italiane. Alle eccellenze del “Made in Italy” sarà conferito il Premio Speciale “Italian Style” Anno 2015. Per la produzione di qualità sarà premiata l’Azienda Vitivinicola Antica Tenuta Pietramore, 70 ettari di vigne coltivate nel cuore dell’Abruzzo con il procedimento “biodinamico”, dalle quali si producono Montepulcinano, Pecorino, Passerina e Trebbiano. Raffinati vini nati da una filosofia estrema e complessa che garantisce ogni anno prodotti che tracciano un nuovo stile per riscoprire il desiderio di vivere la terra e i suoi prodotti. Ulteriore e prestigiosa realtà italiana premiata sarà, il liquore “elixir” Anisetta Rosati. Per l’imprenditoria femminile, il Premio Speciale “Italian Style” andrà a Paola Di Bari, presidente del Gruppo BDB che fa del claim “To be exclusive” il suo punto di forza. Per la valorizzazione dell’hand made italiano nel mondo, saranno premiate Antonella e Mariella Donato, le fashion designer degli Atelier Gemelle Donato, presenti in Sicilia a Catania e Adrano, diventati punto di riferimento dell’alta moda sposa. Per l’imprenditoria maschile, il Premio Speciale “Italian Style” andrà a Franco Maria Ricci, giornalista dal 1994, grande intenditore di vino, si dedica da 25 anni alla sua comunicazione. Il vino è arte e cultura e come tale va comunicato ai giovani, ai professionisti e agli appassionati.

(PPN) 14 ott 2015  17:25