Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
lun, 23 ott  2017 
time
17:06
  > TUTTE LE NEWS
 
NEWS PPN  
Lazio - Roma. Retrobottega, un regalo sotto l’albero dei gourmet
Roma, 23 dic (Prima Pagina News) Un anno pieno di nuove apertura quello che si sta per concludere, ma il meglio lo abbiamo lasciato alla fine! Arriva in pieno centro a Roma, a pochi passi da Piazza Navona, un nuovo Laboratorio Gastronomico incentrato sui piatti della buona cucina tradizionale italiana, realizzati con l’utilizzo di materie prime di qualità e trasformate dalle mani di quattro giovani ma esperti cuochi, provenienti da alcuni dei più importanti ristoranti stellati. I fondatori del progetto sono Alessandro Miocchi e Giuseppe Lo Iudice. Alessandro, fra le altre esperienze, ha lavorato a fianco degli chef Enrico Crippa, Antonio Guida e Anthony Genovese, mentre Giuseppe è cresciuto professionalmente nelle cucine dei migliori ristoranti di New York, Berlino e Londra per poi tornare a Roma e lavorare anche lui nella cucina de Il Pagliaccio. Ad aiutarli ai fornelli ci saranno Gabriele Di Lecce - già in brigata con gli chef Daniele Usai, Nino di Costanzo ed Anthony Genovese - e Matteo Magagnini che ha iniziato il suo percorso culinario sotto la guida di Antonello Migliore ed è successivamente approdato nelle cucine di Daniele Usai e Roy Caceres. “Minimizzare gli sprechi e riutilizzarli per la creazione di nuovi piatti” è la filosofia alla base di questo Laboratorio Gastronomico; filosofia che si rispecchia anche nell’arredamento del locale realizzato principalmente attraverso materiali di riuso. “Veloce, informale e buono” sono le parole chiave di Retrobottega. Grazie alla cucina a vista il cliente potrà non solo ordinare il proprio piatto, ma assistere anche a tutte le fasi della sua preparazione. Un rapporto diretto che prosegue anche in sala con la presenza a rotazione di uno degli chef, sempre pronto ad illustrare le particolarità dei piatti. “La nostra idea è quella di accorciare ancora di più la distanza tra cuoco e cliente per creare un ambiente estremamente conviviale ” afferma Giuseppe. Per quel che concerne il menu invece è Alessandro a spiegare che “è variabile e raccontato da una lavagna che di giorno in giorno si adatta alle nostre ispirazioni, con un occhio di riguardo alla stagionalità delle materie prime. Inoltre ogni settimana ci sarà un fuori menu per chi ama sperimentare e per i gourmet più esigenti”. Retrobottega è aperto tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 22.00. Fino alle ore 11.00 sarà possibile fare una colazione dolce con torta della nonna, brownie, plumcake alla frutta, bombe, cookies e una colazione salata con uova strapazzate, a occhio di bue, bollite o in camicia servite con pane tostato e bacon il tutto accompagnato da centrifughe, succhi biologici, thè e caffè. Dalle ore 12.00 - e per tutto l’orario di apertura- si aprono le danze del menu all day: Polpo, zucca ed anacardi, Mezzemaniche trafilate al ragù di cortile, Agnolotti di fonduta con sugo di verdure arrostite, Anatra e cavoli, Guancia brasata, sedano rapa e carote sono solo alcuni esempi di una proposta in continuo mutamento. Insomma, è sempre ora di Retrobottega.

(PPN) 23 dic 2015  14:36