Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
dom, 19 nov  2017 
time
06:05
NEWS PPN  
Lazio - Frascati, il Maestro Bruno Canino in concerto
Roma, 12 feb (Prima Pagina News) Si terrà oggi alle ore 19 nelle Scuderie Aldobrandini del Comune di Frascati, con ingresso libero fino ad esaurimento posti, il concerto del Maestro Bruno Canino al pianoforte e da figlia Serena Canino al violino, evento realizzato appositamente per rendere omaggio alla mostra fotografica di Giancarlo Mancori, le meraviglie del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, visitabile fino al 28 febbraio 2016 nel Museo Tuscolano e che mette in rilievo le bellezze naturalistiche di uno dei più belli e interessanti parchi nazionali del centro Italia. «A nome dell’Amministrazione Comunale desidero ringraziare il Maestro Bruno Canino e Serena Canino, per il concerto che hanno voluto donare alla Città di Frascati per rendere omaggio alla bella mostra di Giancarlo Mancori che in questi giorni è visitabile nelle Scuderie Aldobrandini - dichiara la Consigliera delegata alla Cultura e al Turismo Francesca Neroni -. Bruno Canino è un pianista di fama internazionale e la sua presenza oggi a Frascati consentirà di ascoltare emozionanti esecuzioni musicali. Con l’occasione vorrei ricordare che la mostra di Giancarlo Mancori, dedicata la Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, è di grande interesse naturalistico e paesaggistico, e presenta intensi scatti fotografici di questo nostro artista tuscolano». Bruno Canino, nato a Napoli, ha studiato pianoforte e composizione al Conservatorio di Milano, dove poi ha insegnato per 24 anni, e per dieci anni ha tenuto un corso di pianoforte e musica da camera al Conservatorio di Berna. Come solista e pianista da camera ha suonato nelle principali sale da concerto e festival europei, in America, Australia, Giappone e Cina. Suona in duo pianistico con Antonio Ballista e collabora con illustri strumentisti quali Salvatore Accardo, Uto Ughi, Pierre Amoyal, Itzahk Perlman e Sergei Krylov. È stato direttore della Sezione Musica della Biennale di Venezia dal 1999 al 2002 e si è dedicato in modo particolare alla musica contemporanea, lavorando, fra gli altri, con Pierre Boulez, Luciano Berio, Karlheinz Stockhausen, György Ligeti, Bruno Maderna, Luigi Nono, Sylvano Bussotti. Ha suonato sotto la direzione di Claudio Abbado, Riccardo Muti, Riccardo Chailly, Wolfgang Sawallisch, Luciano Berio, Pierre Boulez con orchestre quali la Filarmonica della Scala, l’Orchestra di Santa Cecilia, i Berliner Philharmoniker, la New York Philharmonia, la Philadelphia Orchestra e l’Orchestre National de France. Partecipa al Marlboro Festival negli Stati Uniti da più di trent’anni. Il suoi libri Vademecum del pianista da camera e Senza musica sono editi da Passigli. Serena Canino, milanese, ha iniziato lo studio del violino con Cesare Ferraresi e ha poi proseguito gli studi al Conservatorio G. Verdi di Milano sotto la guida di Jocelyn Minella diplomandosi nel 1991. Si è successivamente perfezionata a Parigi con Sylvie Gazeau e a Firenze con Cristiano Rossi, seguendo anche master class tenute da Stefan Gheorghiu e Mariana Sirbu. Ha conseguito, con il massimo dei voti e la lode, la Laurea in “Classical String Performance” all’Università di Limerick, in Irlanda, tenuto da Mariana Sirbu e Bruno Giuranna. Si è esibita in numerose sale italiane ed estere in formazione cameristica e come solista.

(PPN) 12 feb 2016  16:12