Direttore responsabile Maurizio Pizzuto
Chinese (Traditional) English French German Italian Romanian Russian Spanish
rss feed
PPN widget
sab, 23 set  2017 
time
20:14
NEWS PPN  
Esteri - Brunello di Montalcino, LeMacioche alla conquista della Grande Mela
Roma, 14 ott (Prima Pagina News) La Cantina di Montalcino con il simbolo del corbezzolo è di nuovo tra i protagonisti di questo appuntamento esclusivo riservato all’eccellenza vinicola del Made in Italy, il Brunello di Montalcino. A seguito del grande successo riscosso dalla Brunello Night di Londra, dedicata all’annata 2010, la giornalista e Master of Wine Jancis Robinson ha deciso di ripetere l’iniziativa e di organizzare una seconda Brunello Night, sempre destinata all’annata 2010. Questa volta la prestigiosa serata sbarca a New York, negli Stati Uniti, un mercato fondamentale per i vini di fascia alta. A fare gli onori di casa proprio Jancis Robinson e Walter Speller, giornalista inglese, esperto di vino italiano. Il Brunello Le Macioche è stato selezionato per partecipare anche all’edizione newyorkese: l’appuntamento è il 14 Ottobre 2015, nella splendida cornice di Eataly – tempio della qualità e del gusto Made in Italy – nella centralissima Fifth Avenue. Questa seconda edizione della Brunello Night sarà, per le etichette selezionate – circa una trentina – un’ottima vetrina per farsi apprezzare dal consumatore americano, attento ed esigente e, fino a qualche anno fa, un consumatore d’élite. Oggi i numeri sono decisamente in crescita e nel 2014 gli Usa sono diventati i maggiori consumatori di vino del mondo, con quasi 30 milioni di ettolitri. L’evento è organizzato in occasione del lancio della nuova edizione dell’ Oxford Companion of Wine, una vera e propria enciclopedia del mondo del vino, dalla a alla z, scritto a quattro mani da Jancis Robinson e Julia Harding. LE MACIOCHE – La vigna e i vini La tenuta ha una superficie complessiva di sei ettari, tre a vigneto classificato Brunello, a circa 420 mt sul livello del mare. Vanta una produzione media di circa 18.000 bottiglie. Nel 2001 l’allevamento è stato convertito a Guyot, la raccolta viene fatta a mano, con piccole cassette. La vinificazione delle uve avviene in tini di legno troncoconici (Brunello) e di acciaio (Il Rosso). Per la fermentazione vengono usati solo lieviti indigeni e avviene grazie a continui rimontaggi e al controllo delle temperature. Dopo la fermentazione Il Rosso di Montalcino riposa 10 mesi in tonneaux da 5 Hl, il futuro Brunello, 40 mesi in botti ovali di rovere francese, il Riserva 50 mesi. La nuova proprietà ha sostituito quasi tutte le vecchie botti con botti in rovere francese di Marc Grenier, artigianali e su misura. Rosso di Montalcino, Brunello di Montalcino e Brunello Riserva costituiscono il pregiato assortimento della cantina Le Macioche. Denominazione D.O.C per il Rosso di Montalcino, annate 2011 e 2013, D.O.C.G per il Brunello, annate dal 2004 al 2010 e per il Brunello Riserva, annate 2004 e 2006.

(PPN) 14 ott 2015  18:14