25° anniversario morte Alpi-Hrovatin, Mattarella: "Basta depistaggi"

"L'uccisione di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin lacera profondamente, a 25 anni di distanza, la coscienza civile del nostro Paese e suona drammatico monito del prezzo che si può pagare nel servire la causa della libertà di informazione".

(Prima Pagina News)
Mercoledì 20 Marzo 2019
Roma - 20 mar 2019 (Prima Pagina News)

"L'uccisione di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin lacera profondamente, a 25 anni di distanza, la coscienza civile del nostro Paese e suona drammatico monito del prezzo che si può pagare nel servire la causa della libertà di informazione".

"L'uccisione di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin lacera profondamente, a 25 anni di distanza, la coscienza civile del nostro Paese e suona drammatico monito del prezzo che si può pagare nel servire la causa della libertà di informazione". E' quanto scrive il presidente della Repubblica ricordando i due giornalisti uccisi in Somalia. "L'impegno dei familiari contro le reticenze e i depistaggi, dopo l'immenso dolore subìto, ha meritato e merita grande rispetto e rappresenta un dovere della Repubblica", conclude Mattarella.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Ilaria Alpi
Miran Hrovatin
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU