Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Capcom sta rilasciando un nuovo Street Fighter: corriamo il rischio di rimanere bloccati tra i Sequel e i Remake?
Correvano i meravigliosi anni ’90, un periodo indimenticabile per gli appassionati di videogiochi, e nelle sale giochi di ogni cittadina i cabinati permettevano di immergersi in avvincenti partite di Street Fighter.
(Prima Pagina News)
Giovedì 24 Marzo 2022
Roma - 24 mar 2022 (Prima Pagina News)
Correvano i meravigliosi anni ’90, un periodo indimenticabile per gli appassionati di videogiochi, e nelle sale giochi di ogni cittadina i cabinati permettevano di immergersi in avvincenti partite di Street Fighter.

Oggi i tempi sono decisamente cambiati: si partecipa a giochi multiplayer, siano essi sparatutto, sportivi oppure poker online, e le sale giochi sono quasi del tutto sparite. Ma in alcune zone turistiche sono ancora presenti e Street Fighter resta sempre uno dei grandi classici del genere picchiaduro.

Sempre tornando nel presente, Street Fighter si è trasposto completamente nelle console e nei PC da gioco, e negli ultimi giorni Capcom, la sua casa produttrice, ha annunciato l’arrivo di un nuovo capitolo della celebre saga che tutto il mondo sta aspettando con trepidazione.

 Street Fighter: cos’è?

Partiamo dal principio: cos’è Street Fighter? Si tratta di un videogioco del genere picchiaduro, ossia gioco in cui due personaggi si sfidano a suon di pugni, calci acrobatici e combo di mosse letali. Vengono chiamati anche “giochi di lotta”, utilizzando una descrizione poco ortodossa per il settore del gaming.

Il primo iconico capitolo di Street Fighter risale al 1987, e venne pubblicato per diverse piattaforme, tra cui cabinati arcade, Amstrad CPC, Commodore 64, Amiga e MS-DOS. Già al tempo il titolo riscosse un enorme successo, diventando nel giro di pochi anni un punto di riferimento per tantissimi giocatori che, raccolti davanti ai cabinati o alle console, giocavano assieme sfidandosi l’uno contro l’altro in avvincenti lotte 1vs1.

Il successo del primo capitolo spinse Capcom a produrre diversi capitoli della saga: Street Fighter II nel 1991 (con diverse iterazioni e rifacimenti, fino all’ultima versione del 2017 in HD per Nintendo Switch), Street Fighter Alpha, Street Fighter III, IV e V. Per ognuna di esse sono state prodotte edizioni con contenuti aggiuntivi e compatibilità per altre console, a testimonianza di come il brand sia ancora oggi ben attivo e accolto dall’utenza. E Capcom questo lo sa bene.

Street Fighter 6: l’ultimo annuncio da parte di Capcom

Pochi giorni fa, più precisamente il 21 febbraio 2022, nel corso dell’evento Capcom Pro Tour 2021, l’azienda nipponica ha annunciato Street Fighter 6. Il titolo è stato presentato attraverso un teaser trailer, ossia un trailer di annuncio estremamente generico, che non svela alcunché ad eccezione del nome del gioco, e un invito a restare sintonizzati con i canali social dell’azienda per non perdersi le ultime novità di volta in volta.

L’unica novità che conosciamo è legata al producer del gioco, che non sarà Yoshinori Ono: dopo aver guidato l’intera saga sin dagli albori, nel 2020 a causa di frizioni con Capcom ha deciso di lasciare l’azienda giapponese.

Resta forte il dubbio sulla natura di questo titolo: dovrebbe essere un prequel del terzo capitolo, ma alcuni fan sono preoccupati del fatto che potrebbe trattarsi di una sorta di remake. In ogni caso, non resta che attendere l’estate per ricevere maggiori informazioni: incrociamo le dita!

 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Capcom
PPN
Prima Pagina News
Street Fighter

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU