Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Elezione Ordine dei Giornalisti del Lazio. Gruppo Gino Falleri - Giornalisti 2.0 alla prova del nove. Da soli contro tutti.

“Siamo giornalisti e giornaliste di diverse generazioni, professionalità ed orientamento, nati per disturbare i soliti “manovratori”. Aiutateci a rinnovare il nostro mondo, che è vecchio e superato”.

(Prima Pagina News)
Domenica 17 Ottobre 2021
Roma - 17 ott 2021 (Prima Pagina News)

“Siamo giornalisti e giornaliste di diverse generazioni, professionalità ed orientamento, nati per disturbare i soliti “manovratori”. Aiutateci a rinnovare il nostro mondo, che è vecchio e superato”.

 In una nota appena rilanciata dalle agenzie i giornalisti Maurizio Pizzuto, Roberto Rossi e Maurizio Lozzi, leaders e coordinatori insieme del Gruppo Gino Falleri-Giornalisti 2.0 spiegano le ragioni della loro scesa in campo e del loro impegno in favore dell’Ordine Regionale e Nazionale dei Giornalisti.

Con quali obiettivi e soprattutto perché avete scelto di presentare una vostra lista?

“L’impegno che ci anima – rispondono Maurizio Pizzuto, Roberto Rossi e Maurizio Lozzi- è per partecipare e contribuire concretamente a “Rifare Ordine” E per non far apparire più la nostra istituzione di rappresentanza solo una tassa fastidiosa da pagare ogni anno, ma renderla autenticamente meno imbalsamata e sempre più vicina ai Colleghi ed alle Colleghe”.

 -Siete diventati anche voi una corrente come le altre che parteciperanno al voto?

“Assolutamente no, e soprattutto mai., Non apparteniamo a nessuna corrente. Non siamo una lobby come tante altre presenti nell’agone elettorale. Siamo indipendenti ed autonomi, ma perché crediamo che l’Ordine non può continuare a succedere a se stesso con logiche di corrente e di scuderia che lo fanno diventare un ostacolo se non appartieni o ti allinei ad esse”.

-Allora rimoduliamo la domanda: da che parte state?

“Stiamo sicuramente con chi ha bisogno di noi e del nostro impegno. Siamo “CON”, perché siamo inclusivi, e non semplicisticamente CONTRO, ma perché crediamo in una concreta riforma dell’Ordine dei Giornalisti, basata su accessi diversificati a seconda della natura professionale dei nuovi giornalisti e, comunque, rispettosa di quanti sono già iscritti all’albo”.

“I nostri candidati – sottolineano Maurizio Pizzuto Roberto Rossi e Maurizio Lozzi-vogliono impegnarsi autenticamente nell’Ordine offrendo nuovi stimoli e idee innovative, a prescindere dai gettoni di presenza e senza cercare rendite di posizione legate ad arcaiche logiche di corrente, grazie alle quali “amici di merende” hanno mantenuto poltrone per diversi mandati, ponendo ai vertici gruppi dirigenti non aperti, ma fondamentalmente chiusi”.

-Senza nessuna mediazione la conclusione della nota diffusa dal gruppo Gino Falleri- Giornaslisti 2.0: “Perché Rifare Ordine?

“Perché votando le nostre candidate e i candidati  della lista “Gruppo Gino Falleri – Giornalisti 2.0” finalmente oggi è possibile riportare ordine nelle nostre casse e nelle nostre controversie più dichiarate e più evidenti. E poi perché siamo trasparenti, e non abbiamo paura di nessun confronto dialettico con le altre componenti presenti in campo.

 Abbiamo le carte in regola per vincere e abbiamo soprattutto dalla nostra la solidarietà e l’appoggio di vastissimi strati professionali del mondo della comunicazione”.


Allegati

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Elezioni Ordine dei Giornalati del Lazio
Gino Falleri
Gruppo Gino Falleri-Giornalisti 2.0
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU