Giustizia: Gratteri De Raho Davigo Travaglio e Bonafede insieme per parlare ai giornalisti della primavera del Paese

Lunedì 8 aprile per l’Università di Catanzaro sarà una giornata per certi versi solenne e comunque assolutamente speciale, se non altro per le presenze che sono annunciate al Corso di Formazione dell’Ordine dei Giornalisti e che insieme alla facoltà di Giurisprudenza hanno messo insieme un parterre de roi senza precedenti.

(Prima Pagina News)
Domenica 07 Aprile 2019
Catanzaro - 07 apr 2019 (Prima Pagina News)

Lunedì 8 aprile per l’Università di Catanzaro sarà una giornata per certi versi solenne e comunque assolutamente speciale, se non altro per le presenze che sono annunciate al Corso di Formazione dell’Ordine dei Giornalisti e che insieme alla facoltà di Giurisprudenza hanno messo insieme un parterre de roi senza precedenti.

Sarà infatti il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede uno dei tanti protagonisti di questa sessione speciale che ha un tema ben preciso, “Legalità dell’azione amministrativa e contrasto alla corruzione”, convegno organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Sociologia dell’Università Magna Graecia di Catanzaro su iniziativa del prof. Fulvio Gigliotti, ordinario di Diritto privato nello stesso ateneo e componente del Consiglio Superiore della Magistratura.

La manifestazione che si svolgerà nell’università catanzarese è suddivisa in due sezioni diverse, una prima parte al mattino, una seconda parte al pomeriggio. Nella prima parte, che partirà alle ore 9,30, sono previsti gli interventi di Piercamillo Davigo, presidente di Sezione della Corte di Cassazione e Consigliere Csm; la professoressa Ida Nicotra, componente Anac; Nicola Morra, presidente della Commissione parlamentare antimafia; Andrea Mascherin, presidente del Consiglio Nazionale Forense; e Arturo Bova, presidente della Commissione regionale anti ‘ndrangheta.

L’intervento del ministro Bonafede aprirà invece alle ore 15,30 la sessione pomeridiana. Prenderanno quindi la parola Federico Cafiero De Raho, procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo; Marco Travaglio, direttore del Fatto Quotidiano; Vito Tenore, consigliere della Corte dei Conti – Lombardia; e dulcis in fundo Nicola Gratteri, procuratore della Repubblica di Catanzaro, appena rientrato da Bologna dopo il successo strepitoso che lo ha visto protagonista assoluto di Noicontrolemafie, il Festival della legalità che la Provincia di Reggio Emilia propone, per il nono anno consecutivo, in collaborazione con 18 Comuni e la direzione scientifica dello scrittore e storico dei fenomeni mafiosi Antonio Nicaso, per entrambi un vero trionfo popolare, un successo di critica e di pubblico che riconferma quanto grande sia l’attenzione e l’amore del Paese verso questo giovane magistrato antimafia che da trent’anni ormai vive sotto scorta e che ogni giorno fa tremare i palazzi che più contano.

Beatrice Nano


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Alfonso Bonafede
Marco travaglio
Ordine Nazionale giornalisti
PPN
Prima Pagina News
procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU