Mosca, Salvini arriva in Russia: "Qui mi sento a casa, in altri Paesi europei no"

"Lancio un appello a Berlino, Parigi, Bruxelles: lasciateci lavorare". "Non stupiamoci se poi gli italiani diventano euroscettici".

(Prima Pagina News)
Mercoledì 17 Ottobre 2018
Mosca - 17 ott 2018 (Prima Pagina News)

"Lancio un appello a Berlino, Parigi, Bruxelles: lasciateci lavorare". "Non stupiamoci se poi gli italiani diventano euroscettici".

"In Russia mi sento a casa mia, in alcuni Paesi europei no". Lo ha detto il vicepremier Salvini, a Mosca. E ha aggiunto: "Vengo qui gratis perché penso che le sanzioni" contro la Russia "siano una follia economica, sociale e culturale". Sono "un'assurdità". Poi sulla Manovra dopo le critiche dall'Ue: "Farà crescere l'economia italiana e sento che l'Europa che preannuncia che la boccerà. Lancio un appello a Berlino, Parigi, Bruxelles: lasciateci lavorare". "Non stupiamoci se poi gli italiani diventano euroscettici".


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Matteo Salvini
Mosca
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU