Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Roma, Europei nuoto: stupefacente Italia, oro per Ceccon, Minisini, Panziera e Martinenghi
Medaglie d'argento per Linda Cerruti, Federico Poggio e le ragazze del nuoto artistico nella specialità highlight.
(Prima Pagina News)
Venerdì 12 Agosto 2022
Roma - 12 ago 2022 (Prima Pagina News)
Medaglie d'argento per Linda Cerruti, Federico Poggio e le ragazze del nuoto artistico nella specialità highlight.
E' un'Italia stupefacente, quella che sta gareggiando agli Europei di Nuoto a Roma: nella giornata di oggi, il team azzurro ha vinto tre medaglie d'oro e tre d'argento.

A conquistare il primo oro è il nuotatore delle Fiamme Oro Thomas Ceccon, che nei 50 metri farfalla si classifica primo in 22"89, superando il francese Maxime Grousset, secondo con 22"97, e il portoghese Diogo Matos Ribeiro, terzo con 23"07.

Oro anche per Margherita Panziera: l'atleta delle Fiamme Oro si è confermata campionessa dei 200 metri dorso con il tempo di 2'07"13, superando l'inglese Katie Shanahan (2'09"26) e l'ungherese Dora Molnar (2'09"73).

L'Italia primeggia anche nei 100 metri rana maschili, con Niccolò Martinenghi che termina la gara in 58"26, eguagliando il record italiano, davanti a Federico Poggio, argento con 58"98, mentre la medaglia di bronzo va al nuotatore lituano Andrius Sidlauskas (59"50).

La quarta medaglia d'oro arriva dal nuoto artistico: nel solo tecnico maschile, Giorgio Minisini termina la sua gara con 85.7033 punti, ponendosi davanti allo spagnolo Fernando Diaz Del Rio (79.4951) e al serbo Ivan Martinovic (58.8834).

“Prendo quest’oro come un punto di partenza per me e tutto il movimento. Adesso - ha dichiarato il nuotatore romano delle Fiamme Oro dopo la vittoria - analizzeremo l’esercizio e cercheremo di migliorarlo: comunque è stata una gara storica e sono contento di averne fatto parte. Gareggiare da solo mi trasmette una responsabilità diversa, forse sono più rilassato. Sognavo di sentire l’inno suonare in Italia: praticamente nella mia città”. “Il punteggio- ha proseguito - poteva essere oltre ai 90.000: forse anche per i giudici è una nuova esperienza”.

Medaglia d'argento, invece, per Linda Cerruti, che ha concluso il suo solo tecnico con 90.0156 punti, dietro all'ucraina Marta Fjedina (92.6394), campionessa mondiale in carica, e davanti all'austriaca Vasiliki Alexandri, bronzo con 90.0156 punti.

“Non so dire se è la soddisfazione più grande della mia carriera, forse sì. Certamente sono scesa per la prima volta in acqua sciolta, senza tensione e solo per dare il massimo. Non ho voluto neanche sentire il punteggio della greca per non farmi influenzare. Ho deciso di cambiare atteggiamento, approccio ed è andata benissimo. Questa medaglia mi ripaga, e non poco, per la delusione dei mondiali di Budapest", ha dichiarato Cerruti. "Abbiamo lavorato tantissimo in questo periodo, svegliandoci sempre alle sei del mattino per allenarci e migliorare tutte le routine. Il tecnico è sempre stato il mio tallone d’Achille ma oggi sono stata pulita in tutta la routine. Dedico questo argento a tutto lo staff, ai compagni di squadra e a tutte le persone che mi vogliono bene. Il mio europeo è ancora lungo, ma adesso lo vivrò con un peso in meno”, ha proseguito.

Infine, una medaglia d'argento è arrivata anche dalla specialità highlight, conDomiziana Cavanna, Linda Cerruti, Costanza Di Camillo, Costanza Ferro, Gemma Galli, Veronica Gallo, Marta Iacoacci, Marta Murru, Enrica Piccoli e Federica Sala che si classificano al secondo posto con 91.7000 punti, dietro al team ucraino, primo con 94.0667 punti, e dietro alla squadra francese, vincitrice del bronzo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Europei
Italia
medaglie
nuoto
PPN
Prima Pagina News
Roma

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU