UE: Commissione chiede nuovo bilancio italiano entro 3 settimane

Dombrovskis e Moscovici: il debito pubblico italiano non lascia respiro, va ridotto nell’interesse di tutti. In conferenza stampa chiamano Tria come interlocutorre.

(Prima Pagina News)
Martedì 23 Ottobre 2018
Bruxelles - 23 ott 2018 (Prima Pagina News)

Dombrovskis e Moscovici: il debito pubblico italiano non lascia respiro, va ridotto nell’interesse di tutti. In conferenza stampa chiamano Tria come interlocutorre.

“Purtroppo le risposte ricevute non sono state soddisfacenti in particolare per la ‘non conformità’. Lo dicono il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis in conferenza stampa a Strasburgo insieme al commissario europeo per gli affari economici Pierre Moscovici per illustrare i contenuti delle decisioni prese dall'esecutivo europeo nell'adottare i pareri sui progetti di bilancio dell'Italia e degli altri Paesi a cui la scorsa settimana Bruxelles ha chiesto chiarimenti. “Debito con più debito”, è il debito pubblico italiano quello su cui punta i riflettori la Commissione pari nel 2017 al “131,2 per cento del Pil, il secondo della Ue pari a 37mia euro x abitante” Non è conforme alla raccomandazioni del Consiglio, è un caso limite, una deviazione rispetto agli impegni assunti”. “La commissione non intende ingerire sulle questioni interne ma il fardello del debito pubblico lascia senza respiro l’economia italiana”. La flessibilità fornita negli anni precedenti all’Italia era pari a 30 miliardi di euro. La Commissione Europea boccia dunque la legge di Bilancio presentata dall’Italia che ora avrà tempo fino al 13 novembre per apportare delle modifiche. In caso contrario potrebbe scattare una procedura d’infrazione. La Commissione Ue ha deciso di respingere il Documento programmatico di bilancio italiano e di chiederne uno nuovo che dovrà essere inviato entro tre settimane a Bruxelles


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

bocciatura
Manovra
PPN
Prima Pagina News
UE

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU