Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Champions League: la Juventus è nei guai, bianconeri sconfitti 2-1 dal Benfica
Non è bastata l'infilata di testa di Milik al 4' per risollevare le sorti della squadra di Allegri nella competizione europea.
(Prima Pagina News)
Mercoledì 14 Settembre 2022
Torino - 14 set 2022 (Prima Pagina News)
Non è bastata l'infilata di testa di Milik al 4' per risollevare le sorti della squadra di Allegri nella competizione europea.
E' un periodo davvero nero per la Juventus: allo Stadium di Torino, la squadra allenata da Max Allegri ha rimediato la sua seconda sconfitta di seguito in Champions League, facendosi battere dal Benfica con il risultato di 2-1, restando a quota 0 punti in classifica e tornando negli spogliatoi accompagnata dai fischi dei tifosi.

E sì che la serata era iniziata nel migliore dei modi: al 4' Milik è riuscito a ricevere una punizione battuta da Paredes sulla trequarti di destra e a infilare la palla in rete con la testa, portando il risultato sull'1-0, e senza alcun Var che annulli il goal, come è successo nel match di Serie A contro la Salernitana.

Dopo un ottimo pressing, durato 15 minuti, i bianconeri si sono bloccati, favorendo più volte la riscossa portoghese. Al 29', ecco un'occasione clamorosa per il Benfica, con Gonçalo Ramos che è riuscito a inserirsi alle spalle di Bonucci ricevendo un cross di David Neres e a colpire di testa, ma ha trovato la saracinesca Perin, pronto a chiudere sulla linea.

Al 39' nuova occasione per gli ospiti, con Rafa Silva che è riuscito ad approfittare di uno sbilanciamento dei bianconeri, inserendosi in area e lasciando partire un tiro che, però, è finito sul palo a sinistra di Perin.

Al 43', Miretti ha messo a terra Gonçalo Ramos: è rigore per i lusitani. Sul dischetto si è presentato l'ex interista Joao Mario, che ha segnato, portando il risultato in parità, sull'1-1.

Nella ripresa, gli uomini di Allegri hanno cercato di rendersi più pericolosi, ma al 10' è arrivato il raddoppio portoghese: dopo un tentativo di conclusione di Rafa Silva respinto da Perin, Neres è riuscito a insaccare in rete con un tiro al volo di sinistro.

Il Benfica ha quindi dilagato in centrocampo, e Perin ha parato tutto il possibile per mantere il risultato in equilibrio per i bianconeri, che hanno sfiorato il 2-2 al 26', con Kean, in campo da pochissimo, che ha tirato un cross rasoterra dalla sinistra che ha lasciato tutti di stucco, anche il portiere Vlachodimos, ma la palla è andata a finire contro il palo.

Al 43', la Juve ha sprecato una ghiottissima occasione per pareggiare i conti, con Gleison Bremer che, trovatosi solo in area di fronte all'estremo difensore ucraino, ha sparato la palla in alto.

La partita, quindi, non poteva finire in un modo peggiore, con la sconfitta per 2-1, le contestazioni contro Allegri, i fischi dei tifosi e con un posizionamento in fondo alla classifica del Girone - in compagnia del Maccabi Haifa - a 6 punti di distanza dai lusitani e dal Psg - rispettivamente al secondo e primo posto - che allontana sempre più la possibilità di arrivare agli ottavi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Champions League
Juventus-Benfica
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU