Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Champions League. Juve sempre più nel baratro, 0-2 contro il Maccabi Haifa
Nuovo disastro per la squadra di Massimiliano Allegri, che colleziona il terzo ko in quattro incontri nella competizione europea. Ora è a repentaglio anche la 'retrocessione' in Europa League.
(Prima Pagina News)
Martedì 11 Ottobre 2022
Roma - 11 ott 2022 (Prima Pagina News)
Nuovo disastro per la squadra di Massimiliano Allegri, che colleziona il terzo ko in quattro incontri nella competizione europea. Ora è a repentaglio anche la 'retrocessione' in Europa League.
Precipita sempre più nel baratro la Juventus di Massimiliano Allegri, che questa sera ha rimediato la sua terza, disastrosa sconfitta in Champions League venendo battuta per 2-0 dal Maccabi allo Stadio Sammy Hoifer di Haifa.

Per gli israeliani si tratta di un ritorno in grande stile nella competizione europea, a cui mancava da vent'anni. Per i bianconeri, invece, un altro disastro, visto che l'undici di Allegri ha subito fin da subito il pressing dei padroni di casa, ha commesso tanti errori e quasi non ha superato la propria metà campo, cosa che obbliga gli ospiti ad andare sotto di un goal già al settimo minuto di gioco: cross da sinistra di Cornud, Atzili riesce a inserirsi al centro dell'area e a insaccare di testa nell'angolino in basso a destra.

Gli israeliani sfiorano il 2-0 dopo soli cinque minuti, con Chery che cerca di trasformare un calcio di punizione, ma trova la traversa.

A dissanguare ancora di più la Juve, già moribonda, ci pensa Di Maria, obbligato a lasciare il campo in anticipo, al 22', per infortunio muscolare. Quanto sia grave e quanto il giocatore dovrà stare fermo lo si capirà nelle prossime ore. Al suo posto, Allegri fa scendere in campo Milik.

La Waterloo juventina è confermata al 42': contropiede 4 contro 3, Pierrot serve Atzili e tira di sinistro, mettendo la palla in rete sul primo palo.

La Juve brancola nel buio: non ha neanche un po' di fantasia, gli unici lampi sono due colpi di testa, di Vlahovic alla fine del primo tempo, e di Rugani al 9' del secondo tempo, entrambi magistralmente fermati da Cohen. Troppo poco per uno dei club che, di norma, è considerato tra i grandi a livello internazionale, visto il suo passato, e che avrebbe dovuto tentare il tutto per tutto per qualificarsi agli ottavi di Champions.

Ora, invece, le qualificazioni sono sempre più un miraggio. Anzi, si può dire che la Juve, nel caso in cui non vinca la partita del 25 ottobre contro i portoghesi del Benfica, sta rischiando anche il terzo posto, e quindi anche la 'retrocessione' in Europa League.

Attualmente, la classifica del Gruppo H è la seguente: Benfica, Psg 7, Juventus, Maccabi Haifa 3.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Champions League
Maccabi Haifa - Juventus
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU