Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Lele Adani in esclusiva su Mow: "Il calcio ha contribuito alla mia formazione come uomo"
"Mi ha aiutato a trovare il mio posto nel mondo".
(Prima Pagina News)
Mercoledì 12 Maggio 2021
Roma - 12 mag 2021 (Prima Pagina News)
"Mi ha aiutato a trovare il mio posto nel mondo".
A pochi giorni dalla fine del Campionato, Mow ha fatto il punto con un protagonista, divisivo e interessante, del calcio italiano sui media: Daniele Adani, detto Lele, ex giocatore professionista ed ex nazionale, oggi commentatore della Serie A per Sky Sport e presenza sui social con Bobo Vieri.

"Il calcio ha contribuito alla mia formazione come uomo, mi ha aiutato a trovare il mio posto nel mondo", dichiara l'ex difensore all'innovativo magazine lifestyle del gruppo AM Network.

Adani, classe 1974, si racconta in un'ampia intervista concessa al direttore Moreno Pisto, in cui, senza risparmiare nomi e fatti, narra l'Italia del Calcio e i protagonisti dell'ultimo ventennio. Dalla maglia azzurra con Paolo Maldini ("Avevo paura di guardarlo") alle polemiche con Massimiliano Allegri ("Lui è una figura interessante del calcio, al di là di quello che è successo tra di noi"), passando per Andrea Pirlo ("Può restare alla Juve o può intraprendere una carriera alla Pippo Inzaghi, che si è rimesso in gioco") fino alla Coppa Italia con la Fiorentina di Roberto Mancini, a cui rivela di aver scritto una misteriosa lettera, quando il tecnico fu allenatore dell'l'Inter e il difensore andò invece a giocare a Brescia: "Cosa c'era scritto non lo dico. Ma tutto ciò ha rafforzato la nostra amicizia".

E Lele Adani sulle pagine di Mow illustra anche il profilo più intimo e privato, a partire dall'importante figura materna ("Ho preso la forza da mio papà, artigiano, e tutto il resto da mia madre, operaia, che è mancata 9 anni fa, ed è stato il momento più brutto della mia vita"), passando per l'amore incondizionato per il pallone ("Non perdo la passione del bambino, anzi l’aumento ogni giorno, non la tradirò mai. Il calcio mi guida e io ci sto dietro con la testa, con il cuore e con i sensi"), in un percorso personale dove l'impegno nello Sport collima con la Fede: "Il pallone è una condizione del cuore e dell’anima, mi ha permesso di realizzare un sogno, e di questo ringrazio Dio ogni mattina".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Lele Adani
Mow Magazine
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU