Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Putin: "Cittadini Lugansk, Donetsk, Kherson e Zaporizhzhia sono nostri per sempre"
"Kiev deve cessare il fuoco cominciato nel 2014, siamo pronti a tornare al tavolo dei negoziati, ma difenderemo la nostra terra con tutti i mezzi".
(Prima Pagina News)
Venerdì 30 Settembre 2022
Roma - 30 set 2022 (Prima Pagina News)
"Kiev deve cessare il fuoco cominciato nel 2014, siamo pronti a tornare al tavolo dei negoziati, ma difenderemo la nostra terra con tutti i mezzi".
"Voglio che mi sentano a Kiev, che mi sentano in Occidente: le persone che vivono nel Lugansk, nel Donetsk, a Kherson e Zaporizhzhia diventano nostri cittadini per sempre".

Così il Presidente russo, Vladimir Putin, nel corso della cerimonia d'annessione alla Russia delle Regioni ucraina di Lugansk, Donetsk, Kherson e Zaporizhzia.

Kiev, prosegue, deve "cessare il fuoco cominciato nel 2014, siamo pronti a tornare al tavolo dei negoziati. Ma la scelta" di annettere le quattro Regioni occupate non può essere discussa.

"Difenderemo la nostra terra con tutti i mezzi a nostra disposizione", dice ancora Putin. L'Unione Sovietica non sarà restaurata, ma i russi che vivono fuori dei confini possono tornare alla "patria storica".

"L'amore per la Russia è un sentimento indistruttibile. Ecco perché anche i giovani nati dopo la tragedia della caduta dell'Unione Sovietica hanno votato" per essere annessi, continua Putin.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

annessione
PPN
Prima Pagina News
Russia
Ucraina
Vladimir Putin

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU