Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Sri Lanka: la montagna ha partorito il topolino, il nuovo Premier pro tempore è stato al governo già sette volte
Il Presidente Rajapaksa si è dimesso sotto la spinta delle violente proteste popolari, il premier pro tempore è già stato ministro 4 volte e primo ministro 3 volte ma le proteste proseguono, infatti, è ritenuto vicino a Rajapaksa e non certo una soluzione credibile alla grave situazione economica nella quale versa il Paese.
di Francesco Tortora
Venerdì 13 Maggio 2022
Dal nostro corrispondente a Bangkok - 13 mag 2022 (Prima Pagina News)
Il Presidente Rajapaksa si è dimesso sotto la spinta delle violente proteste popolari, il premier pro tempore è già stato ministro 4 volte e primo ministro 3 volte ma le proteste proseguono, infatti, è ritenuto vicino a Rajapaksa e non certo una soluzione credibile alla grave situazione economica nella quale versa il Paese.

Il nuovo primo ministro dello Sri Lanka inizierà oggi a formare un governo di unità, ma la sua nomina non è riuscita a placare i manifestanti anti-governativi che chiedono le dimissioni del presidente per la disastrosa crisi economica del Paese. 

Il presidente Gotabaya Rajapaksa ha nominato il veterano dell'opposizione Ranil Wickremesinghe come primo ministro della nazione insulare nella tarda serata di giovedì, dopo una settimana di violenti scontri che hanno causato nove morti e oltre 300 feriti. 

Oggi Wickremesinghe ha incontrato l'Alto commissario indiano, o ambasciatore in Sri Lanka, il suo primo contatto pubblico con un governo straniero dalla sua nomina. 

L'Alto Commissariato indiano a Colombo ha dichiarato in un tweet: "Abbiamo discusso di una cooperazione continua per la ripresa economica e la stabilità dello Sri Lanka attraverso i processi democratici". 

Nuova Delhi sta combattendo con la Cina per l'influenza nello Sri Lanka, importante dal punto di vista strategico, che si trova su rotte di navigazione chiave tra l'Asia e l'Europa ed è sede di importanti progetti infrastrutturali finanziati da entrambi i Paesi. 

I manifestanti hanno detto che la nomina di Wickremesinghe non servirà a placare la rabbia contro il presidente, che secondo loro è il responsabile ultimo della peggiore crisi economica che ha colpito la nazione da quando è diventata indipendente nel 1948. 

Il fratello maggiore del presidente, Mahinda Rajapaksa, si è dimesso dalla carica di primo ministro lunedì scorso in seguito all'intensificarsi delle violenze e si sta nascondendo in una base militare. Wickremesinghe è l'unico legislatore del suo United National Party nel parlamento del Paese e si affiderà ai partiti politici rivali per formare un governo. 

L'alleanza guidata dai Rajapaka detiene circa 100 dei 225 seggi del parlamento, mentre l'opposizione ha 58 seggi. I restanti sono indipendenti. 

I manifestanti hanno detto che la nomina di Wickremesinghe non servirà a placare la rabbia contro il presidente, che secondo loro è il responsabile ultimo della peggiore crisi economica che ha colpito la nazione da quando è diventata indipendente nel 1948. 

Colpito duramente dalla pandemia, dall'aumento dei prezzi del petrolio e dai tagli fiscali populisti dei fratelli Gotabaya, lo Sri Lanka ha un deficit critico di valuta estera e l'inflazione dilagante e la carenza di carburante hanno portato migliaia di persone in strada in un mese di proteste che fino a questa settimana erano rimaste prevalentemente pacifiche. 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

PPN
premier
Prima Pagina News
Ranil Wickremesinghe
Sri Lanka

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU