Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Truffa Gratta e vinci: tabaccai parte lesa
Risso (Fed. Tabaccai): "Grazie a Fiamme Gialle"
(Prima Pagina News)
Giovedì 29 Ottobre 2020
Roma - 29 ott 2020 (Prima Pagina News)
Risso (Fed. Tabaccai): "Grazie a Fiamme Gialle"
La Federazione Italiana tabaccai esprime il più vivo apprezzamento tanto per l’operato della Guardia di Finanza, che ha portato ad effettuare sequestri cautelari nei confronti di persone accusate di aver illecitamente individuato ed incassato quattro biglietti vincenti del Gratta e Vinci, quanto per il supporto fornito agli inquirenti da parte della società Lottomatica.

La FIT, che ha ricevuto assicurazioni dalla società concessionaria sulla inviolabilità del sistema informatico che gestisce il Gratta e Vinci, auspica una rapida chiusura dell’inchiesta affinché il lavoro onesto di migliaia di tabaccai non venga pregiudicato dall’azione fraudolenta di dipendenti infedeli a discapito di tutti coloro che operano nell’interesse dell’azienda e dei consumatori.

“Siamo anche noi tabaccai parte lesa – dice Giovanni Risso, Presidente Nazionale della Federazione Italiana Tabaccai - in quanto l’operato di presunti criminali rischia di ledere la reputazione di noi concessionari dello Stato, prima rete di vendita dei Gratta e Vinci”.

“La nostra categoria – continua Risso - ha contribuito non poco, dopo anni di totale disaffezione, a rilanciare i Gratta e Vinci, facendo di questi la lotteria istantanea preferita dagli italiani”. Impresa possibile grazie alla sempre fattiva collaborazione con Lottomatica che, oltre a riconoscere la professionalità della nostra categoria – conclude il Presidente Nazionale FIT - ha da parte sua garantito i più assoluti e stringenti controlli di sicurezza sulle modalità di gioco e riscossione delle vincite”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Federazione Italiana Tabaccai
Fiamme Gialle
giovanni risso
PPN
Prima Pagina News
truffa Gratta e Vinci

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU