Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Tv: arriva in Italia "China Zone" il primo canale tematico sul cinema cinese
Il canale, in rapida espansione, contiene attualmente 400 serie tv, film, documentari e reportage.
(Prima Pagina News)
Martedì 05 Ottobre 2021
Roma - 05 ott 2021 (Prima Pagina News)
Il canale, in rapida espansione, contiene attualmente 400 serie tv, film, documentari e reportage.
Un cinefilo che si possa definire tale non può non aver visto i capolavori del cinema cinese. Confinati nel limbo delle culture altre, ci sono dei film che per intensità di emozioni, sempre contenute in quel riserbo tipico degli orientali, superano i grandi maestri italiani e francesi, e devastano di freschezza l’industria hollywoodiana.

Il raggelante amore soffocato della “quarta signora” di Lanterne Rosse o la composta rassegnazione all’abbandono di “In the mood for love” poco hanno da invidiare ai più profondi drammi occidentali.

Sono film ignorati persino da Netflix, specie in questo difficile tempo post covid in cui l’egemonia culturale americana torna ad alzare la voce. Ecco perché la nascita di China Zone, portale YouTube gratuito, è un vento di vera novità. Consente agli appassionati di serie tv e cinema cinese di vedere una enorme selezione di opere, tutte sottotitolate in inglese, e di tenersi aggiornati su un mondo che non è mai troppo vicino e che risente dell’abitudine di guardare solo prodotti occidentali.

In fondo c’è tanto da imparare su un popolo oramai super moderno che traina dentro sé un passato ricco di pensiero, il primo pensiero filosofico sistematico al mondo. A guardare bene anche nella serie più superficiale o frivola c’è un approccio diverso dal nostro. Singolare, originale, spiazzante.

China Zone contiene al momento 400 serie tv snocciolate in oltre 10000 episodi, oltre a film, documentari e reportage, ed è in rapida espansione. A sorpresa il pubblico italiano è il secondo in Europa, dopo gli Inglesi, nonostante la comunità cinese in Italia sia meno folta di altri Paesi. Significa quindi che gli Italiani sono più sensibili di altri al fascino orientale.

La Cina non è poi così provinciale come si dipinge. Quest’anno poi, Rai 4 ha mandato in onda, doppiate in italiano, le 75 puntate della serie Tribes and Empires - Le profezie di Novoland, che si può recuperare anche su RaiPlay. È la prima di una serie di prodotti che segneranno sempre più il mondo del cinema e delle serie. Portano aria nuova, sono profondamente diversi dai blockbusters e da tutto ciò che viene da Hollywood. A volte ingenui, sempre incentrati sull’amore, protagonista indiscusso, gli audiovisivi cinesi risentono del clima politico di quel Paese, ma ci portano in un mondo praticamente sconosciuto. Un mondo saggio, da cui abbiamo da imparare, e non poco.

La Cina è un Paese che non conosce i peggiori sentimenti del genere umano, a partire dall’ immodestia: “su tre persone che incontro per strada una è il mio maestro”. Significa che i pregiudizi vanno abbandonati, che c’è chi è migliore di noi stessi, che la mente aperta è il modo migliore per vivere e progredire. È così, con il cuore proteso verso le culture lontane e diverse che bisogna guardare il mondo, un messaggio che China Zone riassume perfettamente, chiedendoci di guardare serie tv e film che sono fuori dal coro, fuori dai circuiti cinematografici, dalle recensioni pilotate e dal business spietato che ci fa seguire storie a volte usuali e abusate.

La serie è ambientata nel mondo immaginario di Novoland e racconta la storia di lealtà, amicizia, romanticismo e ostilità tra i giovani durante gli anni del crepuscolo della dinastia Duan, che nella fantasia esiste da oltre 200 anni, fondata da un'invasione barbarica. Il popolo, nonostante la sua apparenza di potere e prosperità, mostra segni di decadenza. Diretta da Cao Dun e Jin Hezai, la serie è interpretata da Huang Xuan, Shawn Dou, Zhou Yiwei, Xu Lu, Janice Man.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

canale
China Zone
cinema
PPN
Prima Pagina News
Serie Tv

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU