Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Ucraina, Lavrov: "Pronti a lavorare con Ankara per far uscire grano dai porti"
Il Ministro degli Esteri russo: "La crisi alimentare non ha origine da questa guerra, solo meno dell'1% della produzione mondiale di grano e di altri cereali è bloccata".
(Prima Pagina News)
Mercoledì 08 Giugno 2022
Roma - 08 giu 2022 (Prima Pagina News)
Il Ministro degli Esteri russo: "La crisi alimentare non ha origine da questa guerra, solo meno dell'1% della produzione mondiale di grano e di altri cereali è bloccata".
"Siamo pronti a lavorare per mettere in sicurezza l'uscita delle navi dai porti dell'Ucraina, siamo pronti a collaborare con i nostri omologhi turchi su questo".

Così il Ministro russo degli Esteri, Serghiei Lavrov, in conferenza stampa ad Ankara con l'omologo turco Mevlut Cavusoglu.

Durante la conferenza stampa, andata in onda sull'emittente televisiva Trt, Lavrov ha detto che, per la Turchia, Kiev sarebbe "pronta a garantire il passaggio delle navi nelle acque minate".

Il tema principale dell'incontro tra i due Ministri è proprio l'istituzione di corridoi sicuri per permettere il trasporto del grano sulle navi commerciali tramite il Mar Nero.

"La crisi alimentare non ha origine da questa guerra", ha proseguito Lavrov. "La federazione russa non ha creato alcun ostacolo per il passaggio" delle navi bloccate e solo l'Occidente considera questa situazione come una "catastrofe". "In realtà - ha detto ancora il Ministro - solo meno dell'1% della produzione mondiale di grano e di altri cereali è bloccata", perciò "non ha a che fare con la crisi alimentare".

Lavrov ha poi approvato "gli sforzi dei nostri amici turchi per per sbloccare il grano, sminare i porti ucraini e permettere l'accesso alle navi straniere che al momento sono in ostaggio".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

grano
navi
PPN
Prima Pagina News
Russia
Serghiei Lavrov
Turchia
Ucraina

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU