Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
ESCLUSIVA- Cassazione, Agenzia delle Entrate ex Equitalia Sud condannata a risarcire il MEF per 8 milioni e mezzo di euro - SENTENZA

Questa che vi proponiamo è in realtà una paradossale perla giudiziaria. L'Agenzia delle Entrate - Riscossione (già Equitalia Sud) é stata condannata dalla Corte di Cassazione a pagare 8 milioni e mezzo di euro al MEF, Ministero dell'Economia e delle Finanze, confermando la sentenza di condanna da parte della Corte dei Conti sezione d’Appello di due anni fa. Ma nessuno lo sa, e chi lo sa non ne parla.

(Prima Pagina News)
Martedì 04 Agosto 2020
Roma - 04 ago 2020 (Prima Pagina News)

Questa che vi proponiamo è in realtà una paradossale perla giudiziaria. L'Agenzia delle Entrate - Riscossione (già Equitalia Sud) é stata condannata dalla Corte di Cassazione a pagare 8 milioni e mezzo di euro al MEF, Ministero dell'Economia e delle Finanze, confermando la sentenza di condanna da parte della Corte dei Conti sezione d’Appello di due anni fa. Ma nessuno lo sa, e chi lo sa non ne parla.

La notizia è appena trapelata tra gli addetti al mestiere che normalmente frequentano la Corte di Cassazione, i classici topi da biblioteca, ma è destinata a sollevare un dibattito assai articolato e complesso nel Paese, se non altro perché questa volta ad essere stata condannata con una sentenza definitiva è l’Agenzia delle Entrate.

Avete capito bene, l’Agenzia delle Entrate. E che condanna!

Con sentenza n. 10579 del 4 giugno 2020, Presidente Angelo Spirito, Relatore Antonio Oricchio, la Cassazione ha infatti definitivamente confermato la condanna a pagare 8 milioni e mezzo di euro che la Corte dei Conti sezione Centrale d'Appello aveva inflitto due anni fa all'Agenzia delle Entrate - Riscossione (già Equitalia Sud) in favore del MEF - Ministero dell'Economia e delle Finanze.

La vicenda, paradossale e tutta italiana, aveva avuto inizio da un'indagine della Procura regionale della Corte dei Conti della Campania nei confronti della Società Equitalia Sud S.p.a. cui veniva richiesto il risarcimento di danno erariale con pagamento della somma di € 8.495.789,00 in favore del Ministero dell'Economia e delle Finanze, che traeva origine dall'avvenuto, ma non dovuto, rimborso di imposte dirette .

Imposte concernenti, più in particolare, quaranta pratiche relative agli anni di imposta 1996 e 1997, con rimborsi indebitamente erogati nel 1998 nel distretto di Benevento.

LEGGI LA SENTENZA INTEGRALE


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Agenzia delle Entrate
Cassazione
Equitalia Sud
Mef
multa
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU