Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Migranti, visita a sorpresa di Salvini a Lampedusa: "L'hotspot è un deposito, una cosa indegna di un Paese civile"
"Non è possibile che chi ha diritto di essere accolto venga sbattuto per terra e bambini di due anni, con 40 gradi di temperatura messi sull'asfalto e chi invece non ha diritto venga e sbarchi qui".
(Prima Pagina News)
Mercoledì 31 Agosto 2022
Agrigento - 31 ago 2022 (Prima Pagina News)
"Non è possibile che chi ha diritto di essere accolto venga sbattuto per terra e bambini di due anni, con 40 gradi di temperatura messi sull'asfalto e chi invece non ha diritto venga e sbarchi qui".
Blitz a sorpresa del leader della Lega Matteo Salvini, stamani, all'hotspot di Lampedusa, dove attualmente ci sono oltre 1.300 migranti ospitati, a fronte di una capienza massima di 350 persone.

"Quella che è alle mie spalle non è accoglienza, non è solidarietà, nonostante gli sforzi di polizia, carabinieri, volontari, associazioni. E' un deposito, una cosa indegna di un Paese civile", ha detto il leader della Lega.

"Non è possibile che chi ha diritto di essere accolto venga sbattuto per terra e bambini di due anni, con 40 gradi di temperatura messi sull'asfalto e chi invece non ha diritto venga e sbarchi qui per la terza, la quarta, la quinta volta. E' un business. Qua ci dovrebbero essere al massimo 350 persone e ce ne sono più di 1.300, ammassati", ha proseguito.

"L'immigrazione è un fenomeno che può essere controllato. Noi lo abbiamo dimostrato, gli altri lo hanno promesso per 20 anni. Per contrastare il traffico di esseri umani basta reintrodurre i decreti Sicurezza per proteggere Lampedusa e i confini italiani ed europei".

In merito alle ragioni della sua visita sull'Isola, ha detto: "Sono venuto a sorpresa con un aereo da Palermo apposta: l'altra volta, quando sono venuto, era tutto pulito e profumato e ordinato non c'era una virgola fuori posto. Oggi invece il caos".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Lampedusa
Lega
Matteo Salvini
migranti
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU