Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Pescara: truffa ad anziana, arrestato 26enne
Il giovane aveva finto di essere un nipote della donna e le aveva chiesto denaro contante e il codice segreto del Bancomat.
(Prima Pagina News)
Mercoledì 04 Maggio 2022
Pescara - 04 mag 2022 (Prima Pagina News)
Il giovane aveva finto di essere un nipote della donna e le aveva chiesto denaro contante e il codice segreto del Bancomat.

Il solito nipote che chiama la nonna, e lei ci crede, perché come dirà ai Carabinieri intervenuti, “aveva la stessa voce di mio nipote”, mi chiamava “nonna, nonna, ho bisogno di soldi, mi devi dare molti soldi” le ha detto, perché altrimenti il fantomatico nipote, che si era messo in un guaio, avrebbe rischiato una denuncia.

Il finto nipote, quindi, dava istruzioni alla nonna di mettere il denaro, il bancomat e l’oro che aveva nella sua disponibilità in un sacchetto poiché di lì a poco sarebbe arrivato un postino a prelevare il tutto.

La nonna faceva presente di non avere oro poiché glielo avevano rubato un po' di tempo fa, eccetto la fede nuziale ed una catenina che portava al collo. Dopo circa dieci minuti si presentava dinanzi l’abitazione, un giovane, con accento napoletano, a ritirare il bottino.

L’anziana signora aveva in casa solo 500,00 euro, ma per l’emissario non erano sufficienti, “sono pochi” le ha detto.

Non pago, lo sconosciuto le ha chiesto se nel sacchetto avesse messo anche il codice segreto del bancomat che la malcapitata puntualmente forniva successivamente al telefono. Infatti, l’anziana signora veniva nuovamente contattata al telefono sia sull’utenza telefonica fissa e sia su quella mobile, allo scopo di tenere impegnate le linee a sua disposizione e quindi di impedirle di chiamare qualcuno.

Il giovane, quindi, usciva di casa con l’accordo che sarebbe poi ritornato nel pomeriggio a prelevare altro denaro. Poco dopo, la donna veniva quindi ricontattata al telefono, ma questo è stato fatale al giovane ventiseienne napoletano, perché nel frattempo la signora insospettitasi ha chiamato i Carabinieri che intervenivano tempestivamente mentre il soggetto stava ancora parlando al cellulare con la donna.

L’uomo veniva quindi trovato con tutto il bottino indosso, compreso il bancomat e gli oggetti in oro.

L’uomo è stato quindi tratto in arresto dai militari della Sezione Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pescara con l’accusa di truffa aggravata ai danni di persona anziana e su disposizione della competente Autorità, trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa della celebrazione del rito direttissimo fissato nella mattinata di domani.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

anziana
arresto
Carabinieri
Pescara
PPN
Prima Pagina News
truffa

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU