Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Prestiti in Convenzione, scopri tutti i vantaggi
Guida  su come chiedere un prestito.
(Prima Pagina News)
Lunedì 08 Agosto 2022
Roma - 08 ago 2022 (Prima Pagina News)
Guida  su come chiedere un prestito.

Il prestito, oggigiorno, è diventato un importante strumento per gestire, pianificare o sanare le finanze familiari, se usato correttamente. È utile per affrontare delle spese importanti come ristrutturare la casa, comprare un’auto, spese mediche o per realizzare un sogno lasciato per troppo tempo nel cassetto.

 Ecco perché è così importante conoscere quali sono le migliori alternative, quali i loro vantaggi e perché bisognerebbe approfittare al volo di queste occasioni.

 Non tutti i tipi di prestito, infatti, offrono i vantaggi dei Prestiti in Convenzione. Esistono i Prestiti in Convenzione NoiPA, dedicati ai dipendenti della pubblica amministrazione,  i Prestiti in Convenzione INPS, dedicati ai pensionati, e i prestiti in Convenzione MIUR, dedicati agli insegnanti.

 

Rispetto ad altre tipologie di finanziamento, che non prevedono particolari limiti in termini di impegno mensile, per cui è molto facile accumulare tante rate con il rischio concreto di “sovraindebitarsi” e finire nel registro dei cattivi pagatori, i prestiti in Convenzione sono sempre sostenibili e calibrati allo stile di vita del richiedente.

 Infatti, la rata di un prestito in Convenzione non supera mai il 20% dello stipendio o della pensione netta. Per fare un esempio: con una pensione mensile o una busta paga di 1000€, la rata sarà al massimo di 200€.

 Inoltre, sono gli enti stessi di riferimento come l’INPS o i ministeri,  ad occuparsi di versare la rata mensile trattenendola dalla pensione o dalla busta paga, azzerando definitivamente il rischio di ritardi di pagamento.

 La Convenzione garantisce di ottenere condizioni eque concordate direttamente con l’ente di riferimento, così da evitare l’ardua scelta tra centinaia di offerte che spesso possono nascondere sgradite sorprese.

 Il tasso di interesse, ad esempio, del prestito in Convenzione è tutelato da specifici accordi con gli enti di riferimento, in modo da avere la garanzia che il finanziamento, nel tempo, non sarà mai soggetto ad aumenti o riformulazioni.

 Infine, la copertura assicurativa, per legge, è già compresa nel costo totale del finanziamento, cosa che permette di ottenere nuova liquidità senza necessità di ipoteche o garanti e con la tranquillità che il debito non ricadrà sugli eredi.

 Quando c’è necessità di  risanare una situazione difficoltosa, infine, è davvero importante orientare la scelta sul prestito in Convenzione, che, come abbiamo avuto modo di constatare, è sempre sostenibile, sicuro e garantito.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

PPN
prestiti inps
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU