Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Superlega, Unc: i consumatori dicono sì
Dona: "Non si capisce a che titolo alcuni soggetti si arroghino il diritto di parlare a nome e per conto dei tifosi".
(Prima Pagina News)
Lunedì 19 Aprile 2021
Roma - 19 apr 2021 (Prima Pagina News)
Dona: "Non si capisce a che titolo alcuni soggetti si arroghino il diritto di parlare a nome e per conto dei tifosi".
"Si alla Superlega! Non si capisce a che titolo alcuni soggetti si arroghino il diritto di parlare a nome e per conto dei tifosi sostenendo che sarebbero contrari". Lo afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, in merito alla Superlega.

"I consumatori, che noi rappresentiamo dal 1955, sarebbero ben contenti di poter vedere, invece di noiosissime partite, degli scontri al vertice tra i più grandi club europei. Attualmente questo è possibile solo nella fasi finali della Champions League, competizione ormai annacquata a 32 partecipanti", prosegue Dona.

"Un aumento dell'offerta calcistica non può che essere positivo per gli utenti. Nessun club, infatti, ha annunciato di voler rinunciare al campionato della propria nazione. Il tifoso è stufo di pagare lauti abbonamenti per vedere in tv partite minori a ripetizione", aggiunge.

"Non si capisce, poi, perché debba essere vietato a delle squadre incontrarsi in un torneo da loro organizzato. E' sempre stato fatto, solo che prima si faceva nei mesi estivi, nella pause del campionato. Ora si farà a metà settimana. Forse politici italiani ed europei farebbero bene a preoccuparsi di cose più serie. Ci si riempie la bocca con la parola solidarietà, quando è chiaro che lo scontro è dovuto solo a questioni di carattere finanziario" conclude Dona.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Massimiliano Dona
PPN
Prima Pagina News
Superlega
Unione Nazionale Consumatori

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU