Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Willy Monteiro, il pm: "Le prove erano più che fondate per chiedere le condanne"
"E quello che speravamo in relazione al lavoro svolto, ma sappiamo che il giudizio poi si presta a delle variabili e il fatto aveva un contesto e delle sfumature che potevano dare adito a una diversa valutazione".
(Prima Pagina News)
Lunedì 04 Luglio 2022
Frosinone - 04 lug 2022 (Prima Pagina News)
"E quello che speravamo in relazione al lavoro svolto, ma sappiamo che il giudizio poi si presta a delle variabili e il fatto aveva un contesto e delle sfumature che potevano dare adito a una diversa valutazione".
"E' quello che speravamo in relazione al lavoro svolto, ma sappiamo che il giudizio poi si presta a delle variabili e il fatto aveva un contesto e delle sfumature che potevano dare adito a una diversa valutazione. Tuttavia le prove che avevamo prodotto erano, a nostro avviso, assolutamente sufficienti e più che fondate per chiedere quello che abbiamo chiesto".

Così il pubblico ministero Giovanni Taglialatela, a margine della lettura sentenza con cui la Corte d'Assise d'Appello di Frosinone ha condannato i fratelli Marco e Gabriele Bianchi all'ergastolo per aver ucciso Willy Monteiro Duarte.

La Corte ha condannato anche Mario Pincarelli e Francesco Belleggia, rispettivamente, a 21 e 23 anni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

condanne
Giovanni Taglialatela
PPN
Prima Pagina News
Willy Monteiro

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU