Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
CASA AFRICA, a Roma da luglio ogni sera presentazione di libri, dibattiti e incontri culturali.
Gemma Vecchio Presidente di “Casa Africa”, Associazione di Solidarietà e Promozione Sociale ONLUS ci ha scritto una lettera piena di suggestioni e di speranza per raccontarci la sofferenza con cui certe associazioni di volontariato svolgono la propria opera quotidiana e per annunciare la ripresa delle attività culturali, ricordando che chi lo volesse può devolvere all’Associazione il 5 per mille nella propria dichiarazione dei redditi.
(Prima Pagina News)
Sabato 12 Giugno 2021
Roma - 12 giu 2021 (Prima Pagina News)
Gemma Vecchio Presidente di “Casa Africa”, Associazione di Solidarietà e Promozione Sociale ONLUS ci ha scritto una lettera piena di suggestioni e di speranza per raccontarci la sofferenza con cui certe associazioni di volontariato svolgono la propria opera quotidiana e per annunciare la ripresa delle attività culturali, ricordando che chi lo volesse può devolvere all’Associazione il 5 per mille nella propria dichiarazione dei redditi.

“Trasformeremo il tuo 5x1000 in Spesa Solidale, Cure Mediche, Istruzione per tanti Bambini, rilancio dei nostri progetti di solidarietà e di assistenza, e non lasceremo nessuno mai solo”. E’ la stessa Presidente di Casa Africa, Gemma Vecchio, che ci scrive perchè questo suo appello possa raggiunere il più alto numero di persone, ma anche per anticiparci la ripresa per la Onlus che dirige a Roma dell’attività culturale.

Ma non solo libri e dibattiti cultuali- dice- ma anche degustazioni cibi vini, africani e non, e tutto questo servirà per una raccolta fondi utili e necessari per i nostri nuovi locali di prossima apertura di Accademia di Arte culinaria a nome di Willy Montero.

L’Associazione Casa Africa Onlus, è una Associazione che opera a Roma dal 1978, senza alcuno scopo di lucro e con la sola ragion d'essere di assistenza umanitaria e sociale.

Il Presidente di Casa Africa Gemma Vecchio sottolinea anche che, durante i mesi del lockdown del 2020, e nei mesi successivi, i volontari di Casa Africa si sono prodigati e hanno portato tutti i giorni cibo alla Stazione Termini e a Porta Pinciana, offrendo servizi di primo soccorso a persone e famiglie bisognose.

“In quest'opera umanitaria di assistenza abbiamo investito circa 10.000 euro pensando che, una volta finita l'ondata pandemica, avremmo potuto riprendere la nostra consueta raccolta-fondi tramite cene di solidarietà, mercatini, feste di beneficenza con donatori, nonché donazioni del 5 per mille”.

Ma Gemma Vecchio non si ferma qui e va oltre: “Casa Africa- aggiunge la Presidente- svolge da molti anni corsi di lingua italiana, attività per l’affermazione di una cultura di Pace e per le pari dignità; progetti culturali e di cooperazione internazionale (come un cortometraggio per dissuadere i giovani africani dall’emigrare, attraverso la pericolosa traversata del deserto e del Mar Mediterraneo); attività di mediazione culturale e sensibilizzazione alla salute, con focus specifici sulla lotta alla violenza sulle donne, sulla prevenzione dell’HIV e delle dipendenze da alcool, droghe e fumo; servizio di Banco alimentare e distribuzione di alimenti ai bisognosi; attività a largo raggio per il sostegno di immigrati, rifugiati, migranti e delle loro famiglie”.

Ma non è tutto. Casa Africa ha in essere un contratto di locazione con il Dicastero di "Propaganda Fide" per un locale in Via de-gli Artisti n. 32 a Roma, ove svolge attività di volontariato in favore di donne immigrate, giovani, famiglie in stato di necessità, studenti immigrati da Africa e Asia. Insomma, un lavoro pregevole, meraviglioso, degno di ogni attenzione possibile. (b.n.)

 

 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Casa Africa
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU