Esteri
PRIMO PIANO
(Prima Pagina News)
Domenica 13 Gennaio 2019
ELENCO ARTICOLI ESTERI
Francia, apertura Macron divide Gilet gialli

Il discorso alla Nazione e le misure annunciate dal presidente Macron non convincono i gilet gialli più radicali, "molto delusi" e "pronti a portare avanti la protesta", ma piacciono a quelli moderati, che riconoscono "passi avanti", "inizio di comprensione"e "volontà di uscire dalla crisi".

UE-Brexit, Juncker: "Accordo raggiunto unico possibile, nessun margine di manovra"

Al Consiglio Europeo "avremo un ospite a sorpresa: la Brexit. Sono sorpreso perché ci eravamo messi d'accordo con il governo britannico e a quanto pare ci sono problemi quando ci si avvicina alla meta".

Brexit, May rinvia voto su accordo UE

"Se votassimo domani, l'accordo verrebbe bocciato, per cui ho deciso di rimandare per il momento il voto" del Parlamento.

Brexit, Corte UE: "GB può uscire unilateralmente"

"Il Regno Unito è libero di revocare unilateralmente la notifica della sua intenzione di ritirarsi dall'Unione Europea".

Usa, William Barr nuovo ministro Giustizia

Il presidente americano Trump ha deciso di nominare William Barr nuovo ministro della Giustizia, ruolo che l'avvocato 68enne ha già ricoperto nel 1991-1993, nell'amministrazione di George Bush.

Rivolta Gilet Gialli, foto choc: studenti messi in ginocchio da polizia

Reazioni e proteste dopo le immagini di studenti in ginocchio e con le mani legate dietro la schiena davanti a un liceo nella periferia di Parigi.

UNHCR, evacuazione del primo gruppo di rifugiati dalla nuova struttura in Libia

L’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), in coordinamento con le autorità libiche, ieri ha trasferito 133 rifugiati dalla Libia al Niger, dopo averli ospitati presso una struttura di transito e partenza a Tripoli, inaugurata martedì.

Gilet Gialli, scontri studenti-gendarmi

Cresce la tensione in Francia tra governo e studenti che indossano ora Gilet Gialli. A Marsiglia e Nizza giovani hanno rovesciato e incendiato auto e si sono scontrati con i gendarmi.

Yemen, Save the Children: 120 mila bambini in condizioni catastrofiche a causa dell’aggravarsi della crisi alimentare

In Yemen circa 120.000 bambini versano in questo momento in condizioni catastrofiche e rischiano gravemente di perdere la vita a causa del peggioramento nell’ultimo anno della crisi alimentare che attanaglia il Paese.

Osce, Usa: "Sanzioni a Mosca per Ucraina"

"La Russia ha gettato l'Europa nella più grave crisi umanitaria di questa generazione."Così il rappresentante Usa all'Osce, Mitchell.

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU