Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Fico (M5s): “Il Movimento è autonomo dal Pd, nessuna subalternità reciproca”
"Convinto che ci sia un rapporto privilegiato, ma non dobbiamo considerarlo come un cartello elettorale".
(Prima Pagina News)
Sabato 04 Dicembre 2021
Roma - 04 dic 2021 (Prima Pagina News)
"Convinto che ci sia un rapporto privilegiato, ma non dobbiamo considerarlo come un cartello elettorale".
Il presidente della Camera, Roberto Fico, figura di rilievo dei 5s, rivendica l’autonomia del suo partito dal Pd; nonostante ritenga necessaria la costruzione di un’Agenda 2023 in alleanza con i Dem e il mondo dei movimenti civici; Fico invece sembra non credere nei gruppi di centro come quelli di Calenda e Renzi.

Il presidente della Camera poi si augura che la legislatura termini a scadenza naturale nel 2023, con la scelta del nuovo capo dello Stato in febbraio a maggioranza trasversale. Sulla leadership di Conte alla guida del Movimento, Fico la considera “ben salda”.

Così il Roberto Fico in un’intervista su La Stampa.

“Sono convinto che con il Partito democratico ci sia un dialogo privilegiato, che ci siano diversi punti comuni su cui abbiamo lavorato e dobbiamo ancora lavorare. Non dobbiamo invece commettere l’errore di considerare il nostro rapporto una sorta di cartello elettorale perché il Movimento è un soggetto autonomo così come il Pd. Non condivido i continui discorsi sulla presunta subalternità dell’uno o dell’altro: sui punti su cui non siamo d’accordo serve un lavoro di sintesi, nel rispetto reciproco”, ha detto.

Su Renzi e Calenda, ha aggiunto: “In questo momento dialoghiamo con il Pd e con le altre forze di sinistra. Il campo largo va costruito con i movimenti civici di quell’area insieme ai quali costruire un’agenda politica per arrivare a elezioni nel 2023”. “Credo che la legislatura debba andare avanti fino al 2023: abbiamo delle scadenze importantissime, siamo nella quarta ondata, c’è il Pnrr da mettere a terra”, ha risposto sulla tenuta del governo Draghi.

“Conte è ben saldo. Sta dando seguito al nuovo Statuto, dopo quelle dei vicepresidenti ci saranno altre nomine. Sta facendo un ottimo lavoro e deve guardare al futuro e alle sfide che ci aspettano, dalla transizione ecologica ai diritti sociali. Siamo un Movimento radicale nelle idee, ma che riesce a essere un ottimo stabilizzatore per il Paese”, ha concluso Fico.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

autonomia
La Stampa
M5S
Pd
PPN
Prima Pagina News
Roberto Fico Presidente Camera dei Deputati

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU