Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Roma: con "Fabrique Live" torna la festa del nuovo cinema italiano
Questa sera, a Borgo Ripa, dalle ore 19, ci saranno artisti provenienti dal mondo del cinema, dell’arte e della musica, in collaborazione con Sony Music Publishing Italy.
(Prima Pagina News)
Giovedì 12 Maggio 2022
Roma - 12 mag 2022 (Prima Pagina News)
Questa sera, a Borgo Ripa, dalle ore 19, ci saranno artisti provenienti dal mondo del cinema, dell’arte e della musica, in collaborazione con Sony Music Publishing Italy.
Roma: con "Fabrique Live" torna la festa del nuovo cinema italiano
Guarda la fotogallery

Fabrique inaugura la sua stagione primavera-estate il 12 maggio, nell’incantevole cornice di Borgo Ripa a Roma. Un evento finalmente dal vivo, presentato dall’attore Andrea Venditti, ricco di artisti provenienti dal mondo del cinema, dell’arte e della musica, in collaborazione con Sony Music Publishing Italy.

La festa inizierà alle 19 con un aperitivo e l’inaugurazione delle mostre della pittrice Vania Calabri e della fotografa Beatrice Chima, per proseguire con la premiazione del Contest Microsalon Italia – AIC. Alle 20.30 si terrà la proiezione di tre cortometraggi selezionati dalla redazione: Notte romana di Valerio Ferrara, Dream di Davide Vigore e Mentre non c’eri di Maurizio Rigatti. 

La serata continuerà con il regista Riccardo Antonaroli, che insieme al cast (Brando Pacitto, Andrea Lattanzi e Ludovica Martino) presenterà la sua opera prima, La svolta, uscito da poco su Netflix. Alle 22.30 sarà svelato il nuovo e attesissimo numero di «Fabrique du Cinéma», con la cover di Rocco Fasano, per poi continuare sulle note di un ospite davvero speciale: Mobrici, che suonerà le sue canzoni dall’inconfondibile cifra romantica e autoironica. Dalle 24.00 il nostro Dj Set ci farà ballare fino alle prime ore del mattino.

L’evento è in collaborazione con Caritas Roma, che sarà presente con un punto di informazioni e raccolta per l’emergenza Ucraina.

 

Programma

 

19.00 Aperitivo e inaugurazione delle mostre di Vania Calabri e Beatrice Chima

19.30 Video e Foto Contest Premio Microsalon Italia – AIC

20.30 Proiezione cortometraggi

Notte romana di Valerio Ferrara. In un quartiere borghese di Roma, Paolo è al bar con i suoi amici, come ogni sera. Quando sta per andare a casa, arrivano due ragazzi pericolosi. Uno in particolare punta Paolo: è Gioacchino, sono tre mesi che cerca Paolo e finalmente l’ha trovato. Una storia d’amore impossibile tra un ragazzo borghese, una ragazza dell’estrema periferia e il suo fidanzato, un amore nato d’estate e finito in una calda notte d’inverno. 

Dream di Davide Vigore. Pietro ha un unico grande sogno: correre con il suo cavallo Dream al Palio di Buonriposo. Il suo desiderio, però, viene stroncato dal padre, che preferisce far gareggiare Peppe, il figlio maggiore. Pietro sembra rinunciare alla gara, ma l’incontro con Elvira porterà a una reazione. È giunto il momento di passare all’età adulta.

Mentre non c’eri di Maurizio Rigatti. Il dottor Agordo (Lodo Guenzi) presta assistenza domiciliare all’anziana Lorenza (Elena Cotta), ormai sconfortata dalla malattia. Un pianoforte fa nascere tra i due una forte empatia, che risveglia ricordi e fa emergere i rimpianti di una vita in un turbinio di emozioni.

22.00 Incontro con il regista Riccardo Antonaroli e il cast del film La svolta 

22.30 Presentazione di Fabrique du Cinéma n. 35

23.00 Special Guest Mobrici

24.00 Dj Set

 

Su Fabrique numero 35

Un imperdibile Rocco Fasano (SkamNon mi uccidereHotel Portofino) è la cover del nuovo numero di Fabrique du Cinéma e ci racconta la rivoluzione silenziosa fatta da tanti ragazzi che cercano nuovi modi di essere rappresentati sullo schermo; Una femmina, fresco di candidatura ai David di Donatello, è la perturbante opera prima di Francesco Costabile, storia di una ragazza in lotta contro il patriarcato violento e malavitoso della Calabria; la giovane regista lombarda Letizia Zatti (Acqua che scorre non porta veleno) è il nome su cui scommettiamo per il futuro; focus sul documentario con Game of the Year, uno spaccato sui gamer italiani diretto da Alessandro Redaelli, e con Nel mio nome di Nicolò Bassetti su un gruppo di ragazzi bolognesi in transizione. E ancora: la psicologia del colore (featuring Kill Bill), il teatro comico di Gioia Salvatori e la realtà virtuale spiegata alle masse da un vero esperto, Omar Rashid, fondatore della società di produzione in VR Gold; i nuovi volti di cinema e tv Cristina Cappelli, Lorenzo Adorni, Beatrice De Mei e Caterina De Angelis. Non vi basta? Non temete, c’è molto altro ancora in Fabrique n. 35…

Vania Calabri è una giovane pittrice, classe 1994. La sua arte coniuga vigore espressivo e intuizione estetica, e diventa il mezzo per conoscere se stessi: "Troppe volte ci adagiamo in superficie per paura di cosa potremmo vedere in profondità, proviamo a fare quel passo nel vuoto e vediamo che succede".

 

Beatrice Chima inizia ad avvicinarsi al mondo della musica già nel 2011, scattando principalmente foto di live e documentando la scena rap underground romana. Realizza varie copertine, tra cui l’album di esordio Polaroid di Franco126 e Carl Brave, Notti brave di Carl Brave e il video di Pellaria, dopodiché continua a seguire Franco126 nella sua carriera solista.

 

Fabrique con Caritas per l’emergenza Ucraina

Per aiutare le persone in fuga dall’Ucraina Caritas Roma ha attivato una rete di solidarietà con l’accoglienza di famiglie, il sostegno all’inserimento scolastico dei minori, l’assistenza sanitaria e la raccolta di beni di prima necessità. All’evento sarà presente un punto di informazione e raccolta di prodotti, non alimentari, di prima necessità per l’igiene personale (spazzolini da denti, dentifricio, sapone, shampoo, bagnoschiuma e pannolini) che il pubblico potrà portare da casa per sostenere le famiglie ucraine rifugiate. 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Fabrique
festa
nuovo cinema italiano
PPN
Prima Pagina News
Roma

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU